8
pubblicato sabato, 15 dicembre 2007 da Susanna Trossero in Racconti e testi
 
 

La pasta fredda


Susanna Trossero, tra le vincitrici del concorso EroticaMente, ci ha inviato un mini racconto gustoso. Buona lettura!

***

Pasta freddaDifficilmente potrei sottrarmi ad un piatto di pasta fredda… Che piaccia a tutti un appetitoso ma fumante primo piatto è risaputo, ma ciò di cui parlo io è differente, credetemi. Per quanto anch’io sia un’estimatrice di radicati piaceri del palato come il tè delle 17 accompagnato da una fetta di dolce, volendo è proprio a quell’ora che non disdegnerei gli avanzi del pranzo lasciati a raffreddare sui fornelli, collocazione che chiunque gli riserva, magari in attesa di trasferirli nella ciotola del gatto.
Ed eccolo là, il pentolino blu di mamma con il suo prezioso contenuto… Fusilli? Spaghetti? Penne? Oh, un tempo anch’io non sapevo distinguere il raffinato dall’abominevole e, poiché la giovane età mi suggeriva di imitare gli adulti, ignoravo mio malgrado il pentolino blu di budinosa “pastasciutta” ormai incollata, preferendo sulla scia di gusti altrui, tiepidi e liquidi piaceri del palato.
Tuttavia, oggi adulta, ho scoperto con soddisfazione perversa il gusto dell’abominevole ed eccomi vittima di una voluttà alla quale non saprei sottrarmi…
Sono le 17: rovescio il contenuto del pentolino blu (c’è sempre un pentolino blu), lo faccio ballonzolare un poco così come si addice ad un budino, ne osservo la forma vagamente cilindrica ricavata dal recipiente in cui riposavano gli spaghetti, le ghiandole salivari in tumulto a pregustare la viscida sensazione del rito pomeridiano segreto ma proprio da Lord inglese, e mi sento felice.
Anche se… la mia gatta è ogni giorno che passa un po’ più magra.


Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.








Potrebbe interessarti anche…