0
pubblicato venerdì, 15 agosto 2008 da Graphe.it in Mondolibri
 
 

Paolo VI, quel vivo desiderio di felicità

Un giovane Giovanni Battista Montini, futuro papa Paolo VI
Un giovane Giovanni Battista Montini, futuro papa Paolo VI

Solitamente in questa rubrica intervistiamo gli autori. Visto che parliamo di Paolo VI nel trentennale della morte, vogliamo ricordarlo con alcune sue parole, che il giovane Giovanni Battista Montini scrisse a diciassette anni.

Giovanni Battista Montini e la felicità

Una volta camminando di sera guardavo le stelle del firmamento e procuravo che la mia mente fosse compresa dell’immensità del creato; capivo che tutti gli astri non erano che pulviscoli giranti rispetto all’immensità dello spazio, pure il pensiero d’essere confinato in questo mondo, per l’uomo così vasto, ma, in relazione cogli astri e collo spazio, vero atomo al microscopio, e il vedere al di sopra di me migliaia di mondi ignoti, rappresentanti per me bellezze e attrattive fantastiche e grandemente superiori a tutto ciò ch’è nel mondo, provavo un vivo desiderio d’una felicità non legata al misero fango della terra. E a me stesso davo la risposta: «Sei destinato ad essere assunto principe nel regno che governa il cielo».

Foto | WikiCommons




Graphe.it

 

“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)