0
pubblicato domenica, 15 febbraio 2009 da Mariella in Mondolibri
 
 

Roberto Russo


Roberto RussoÈ appena uscito un e-book scritto da te, Camice concave. La prima novità è che la Graphe.it inizia a pubblicare gli e-book. Perché questa scelta?
Come ben sai, come casa editrice ci piace spaziare, sperimentare, osare. E così abbiamo pensato di iniziare a pubblicare anche sotto forma di e-book. La differenza con il libro cartaceo, va da sé, è tanta, ma ciò non toglie che anche il libro elettronico abbia un certo fascino. E, senza dubbio, un vantaggio economico non indifferente.

Pensi che sia un modo più facile per arrivare al pubblico?
Credo che sia un modo per arrivare a un determinato tipo di pubblico. La maggior parte dei lettori legge libri cartacei, ma ce ne sono molti che leggono e-book. Perché non provare a raggiungerli, allora?

Spiegami il titolo del tuo libro, Camicie concave, della collana Afrodite.
I testi sono erotici e l’immagine delle camicie che si fanno accoglienti all’altro mi è sembrata la più adatta a descrivere il tutto. I racconti presenti nella raccolta, infatti, narrano di eros che accoglie e si fa dono all’altro, per l’altro.

Sono racconti particolari, legati all’eros. Nelle tue precedenti pubblicazioni, invece, parli di argomenti molto diversi: cosa ti ha portato a scriverli?
Si tratta di testi che giacevano nel famoso cassetto da anni. Li avevo scritti per diletto e li avevo fatti leggere un po’ agli amici (un po’ di vanagloria: li ha letti anche una grande scrittrice italiana e le sono piaciuti moltissimo!) Risalgono a un periodo un po’ particolare della mia vita, quando dovevo fare delle scelte importanti e fluirono liberamente dalla mia testa e dal mio cuore. Come dicevo prima, si tratta di testi che parlano sì di eros, ma anche di accoglienza, di sfida, di incontro dell’altro. Ed è nell’infinito del volto dell’altro che le nostre vite possono dirsi complete.

Perché consiglieresti questo e-book ad un lettore?
Prima o poi un e-book lo si deve leggere e allora perché non cominciare con questo? Poi costa poco, non ingombra, lo si scarica direttamente da internet… insomma, è facile procurarselo. Infine, molti li hanno trovati belli: prima o poi troverò qualcuno a cui, invece, non sono piaciuti? Magari potrebbe essere fra i lettori di questo blog/magazine…

Grazie Roberto, è sempre piacevole leggerti e collaborare con te.
Grazie a te, Mariella. È per me un onore averti come direttrice della collana in cui viene pubblicato un mio testo!

da Schizofrenieletterarie




Mariella