0
pubblicato giovedì, 18 giugno 2009 da Graphe.it in Poesia e dintorni
 
 

Imperativo categorico


Una poesia di Alessandro Spissu

ValigieL’atmosfera è quella di un addio
fatta di finestre chiuse
bicchieri vuoti
e valigie messe in fila
che hai lasciato
pronte da portare via

Il silenzio è più pesante
delle parole
che mi hai urlato in faccia
e di quell’insulto
che hai lasciato sullo specchio
scritto col rossetto:
vattene, bastardo.



Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)