0
pubblicato domenica, 1 novembre 2009 da Susanna Trossero in Mondolibri
 
 

L’angelo della porta accanto in Sardegna. Cronaca delle presentazioni


[nggallery id=26]

Ed eccomi di nuovo a Roma, dopo quattro giorni davvero intensi, passati in Sardegna a presentare con Sandro Ghiani il nostro L’angelo della porta accanto. Devo ammettere che il mio stupore si rinnova perché è difficile abituarsi (o trovare scontato) a tanto calore e alle dimostrazioni di amicizia che si incontrano per la prima volta o si rinnovano. Il nostro mini tour prevedeva quattro tappe; il 22 ottobre è stata la volta di Iglesias, dove ho conosciuto i proprietari della libreria Duomo con i quali si è creato un buon feeling, cosa che ha trasformato la presentazione in un amichevole incontro, e i presenti hanno mostrato di sentirsi a casa nel delizioso locale che ci ha ospitati e che sempre affianca la libreria nei suoi molteplici eventi (album Iglesias).

[nggallery id=27]

Il pomeriggio seguente siamo stati ospiti della biblioteca I Sufeti, nell’isola di S. Antioco, in compagnia delle associazioni culturali Le città invisibili e Suergiu uniti nella cultura, oramai divenuti vecchi amici e compagni d’avventura in questi eventi. Tra interviste semiserie (a cura di Francesco Fiabane) musiche (Alessandro Spissu), letture di brani (Marcello e Federico), e cabaret di Sandro, abbiamo trascorso un altro pomeriggio interessante ma anche leggero e divertente, durante il quale ci ha onorati della sua presenza anche il sindaco (album Sant’Antioco).

[nggallery id=28]

Sabato 24, giornata davvero ricca! Al mattino presto sono stata convocata negli studi televisivi di Canale 40 per registrare un’intervista da mandare in onda lo stesso giorno durante l’edizione del telegiornale locale, poi alle 11 io e Sandro abbiamo incontrato gli studenti del triennio dei licei Amaldi e Gramsci, nell’aula magna di uno dei due istituti. Grazie alla disponibilità della scuola e alle capacità organizzative dell’insegnante Loriana Pitzalis, la nostra presentazione è stata preceduta da un discorso sui trapianti, sulla donazione di midollo, sull’altruismo, in compagnia dell’AVIS; come molti di voi sanno, il nostro L’angelo della porta accanto tocca anche il delicato tema della donazione degli organi. Appena abbiamo incontrato i ragazzi ci è sembrato doveroso alleggerire la mattinata, e Sandro li ha intrattenuti, coinvolti e divertiti con un mini spettacolo di cabaret. Poi abbiamo parlato del libro, del mio percorso nel campo della scrittura, dei corsi di recitazione per le scuole tenuti non molto tempo fa da Sandro, e i ragazzi – inizialmente intimiditi – sono intervenuti con domande, con personali punti di vista, con i racconti sulle loro esperienze letterarie; una insegnante di lettere ci ha fatto sapere inoltre che i suoi studenti saranno in gara nella puntata dell’8 novembre della trasmissione televisiva Per un pugno di libri, in onda sui Rai Tre alle 18. Un “in bocca al lupo è doveroso”! Benché tutte le presentazioni siano per me motivo di gioia e soddisfazione, devo ammettere che questa è stata particolarmente emozionante: duecentocinquanta posti a sedere occupati e tanti giovani seduti per terra o sulle gradinate della sala, per ben due ore, ad ascoltare interessati e a farci respirare un’aria preziosa, quell’aria che rappresenta il futuro, i sogni ancora intatti, il mondo tra le mani. E, a giudicare dalle mail che sto ricevendo, l’esperienza verrà ripetuta in altre scuole, ne sono certa (album licei di Carbonia).

[nggallery id=29]

Poi c’è stato l’incontro pomeridiano, sempre a Carbonia, nella biblioteca comunale, in compagnia dell’Assessore alla cultura Maura Saddi e ancora una volta delle Città Invisibili, che anche in questa occasione hanno voluto affiancare il nostro evento con letture e musiche, rendendoci davvero felici. Sul finire della presentazione, l’amico scrittore Francesco Fiabane ha colto il tema del libro, considerato in una recensione La narrazione dell’amicizia, per esternare pubblicamente il suo affetto pe i membri dell’Associazione, suoi Amici, decantando la magia dell’Amore per il prossimo; tutti, in un abbraccio immaginario, lo abbiamo applaudito (album biblioteca di Carbonia).

Quattro splendidi eventi fatti di parole, incontri, dibattiti, ma anche di abbracci e di piacevoli scoperte: gli Angeli si incontrano ovunque e possono essere realmente così vicini da abitarci accanto. Accanto a casa, o più semplicemente accanto al cuore.


Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.








Potrebbe interessarti anche…