0
pubblicato mercoledì, 28 aprile 2010 da Susanna Trossero in Zibaldone
 
 

Delizie del palato


Mitsuyuki IkedaQuanti di voi, lettori di GraphoMania, in questi giorni hanno avuto tra le mani il numero 210 della rivista Focus? Vi ho trovato un articolo a dir poco sconcertante sul riciclaggio degli scarti prodotti dal nostro corpo! Parecchio tempo fa, vi parlai di coloro che riescono a cibarsi di tutto ciò che occorre all’organismo senza mai andare a fare la spesa. In effetti quella soluzione alternativa al caro vita ci lasciò tutti un po’ perplessi, tuttavia ci fece riflettere sull’eventuale fattibilità. Ma ciò che ho appena letto – credetemi – va ben oltre e mi ha addirittura scioccata! Nel 1993, il giapponese Mitsuyuki Ikeda (in foto), esperto di educazione alimentare, è riuscito ad estrarre proteine dai liquami di un depuratore fognario. Per essere più chiari, unendo feci a proteine della soia e additivi vari, ha ricavato lo “shit burger” (tradotto “caccaburger”), definendolo una vera e propria ghiottoneria se condito con salsa barbecue! E che dire delle sue bistecche essiccate ricavate seguendo la stessa procedura?

Lui definì il tutto un semplice esperimento che doveva dimostrare al mondo che anche le feci possono essere riciclate, e che possono non essere più considerate solo uno scarto buono al massimo per concimare, ma… questo “semplice” esperimento, è davvero rimasto tale? Dal 1993 ad oggi non se n’è sentito parlare, e il timore che da allora ci sia stata propinata qualche originale delizia del palato, è legittimo o è paranoia?

Noi non siamo – mi risulta – animali coprofagi, come i conigli o gli ippopotami, o almeno così credevo e vorrei tanto continuare a sperarlo, ma in un momento in cui ci si domanda che fine abbia fatto il vero pomodoro sammarzano (Luciano De Crescenzo definisce la nostra cucina “a luci rosse” per la presenza illuminante di questo frutto), e che si considera la sua scomparsa un attentato alla vera salsa, è davvero fondamentale trasformare la vecchia “popò” in bistecche?!?

Foto | Wurst & Fleisch


Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.








Potrebbe interessarti anche…