0
pubblicato lunedì, 12 luglio 2010 da Susanna Trossero in Mondolibri
 
 

La Libreria Militare a Milano


In questo nostro viaggio su e giù per il mondo delle librerie italiane, incontriamo a Milano qualcosa di insolito in quanto a tema, ma di certo interessante da conoscere: la Libreria Militare. Nata nel 1997, questa libreria specializzata vanta addirittura un catalogo di ventiquattromila articoli, ma lasciamo ai titolari il piacere di raccontarci com’è nata in loro questa idea.

All’epoca i due soci fondatori erano assistenti universitari con scarse possibilità di raggiungere una professione certa; la sfida culturale di aprire un luogo dove si potessero trovare libri di storia militare difficilmente reperibili allora in Italia, e certamente anche una protesta contro il mondo accademico, è nata come un diversivo ma è rapidamente diventata una professione che ci impegna e ci gratifica, avendo fatto della nostra passione un lavoro.

Influenzati da limitanti preconcetti, molti pensano che gli appassionati di argomenti militari siano spinti da fanatismo: in realtà stiamo parlando di passione per la storia, per esempio, per l’araldica, per le antichità, per una vasta gamma di argomenti che hanno segnato tutto il cammino dell’umanità! Che cosa cercano, in particolare, i vostri clienti?
Molte persone (meno di quelle che si possono immaginare, per fortuna) hanno purtroppo gli stessi preconcetti. Se facessero un piccolo sforzo, scoprirebbero un mondo che potrebbe interessarli. I nostri clienti cercano innanzitutto volumi non facilmente reperibili in altre librerie: piccoli editori, edizioni straniere, volumi tecnici, volumi non recenti che le altre librerie non mantengono a scaffale (siamo una libreria “di catalogo”, come si dice in gergo): chi è interessato alla storia (e può spaziare dall’antichità alle guerre contemporanee), chi agli armamenti dal punto di vista tecnico o modellistico (armi, munizioni, aerei, carri armati, navi e sommergibili), chi alla strategia o alle relazioni internazionali, chi agli aspetti tecnici, psicologici e giuridici del lavoro di investigazione, chi a quelli operativi delle professioni connesse alla sicurezza, chi alle arti marziali o alla scherma antica. Non mancano, al di fuori dai “canoni” dei clienti-tipo, gli amanti dell’architettura, chiaramente in relazione alle fortificazioni, e coloro che impiegano l’araldica anche in altri settori, come ad esempio l’antiquariato e la storia dell’arte. I nostri volumi di uniformologia vengono spesso utilizzati da costumisti teatrali e cinematografici e da stilisti. Un settore assolutamente unico in Italia è quello dedicato ai rievocatori dei vari periodi: da come si vestivano a come cucinavano, che tipi di feste facevano, che armi impiegavano nelle varie epoche.

La Libreria Militare a MilanoTra i vostri titoli, troviamo il tema del pacifismo e del disarmo: è un paradosso, in una libreria come la vostra?
Ci occupiamo di ogni aspetto relativo alla storia militare e ospitiamo qualsiasi editore e argomento relativo ai conflitti, quindi anche pacifismo, disarmo e diritto internazionale bellico e umanitario. Ovviamente è un settore non molto gettonato dai nostri clienti, ma non per questo non lo prendiamo in considerazione.

Sappiamo che vi occupate anche di libri rari; c’è un titolo particolare che vi è caro e che considerate un vero e proprio cimelio?
Collaboriamo con servizi che ricercano volumi fuori commercio, linkandoli dal nostro sito o inviando loro i nostri clienti che cercano volumi difficilmente reperibili. Non ci occupiamo direttamente di vendere volumi rari o “antichi”. Alcuni volumi che abbiamo sempre amato sono stati da noi ristampati (con le Edizioni Libreria Militare), come ad esempio I Ragazzi della Folgore di Bechi Luserna e Caccia Dominioni, Scarpe al Sole di Monelli e Panzer General di Guderian. Prossimamente ristamperemo Alpino alla Macchia di Caccia Dominioni.

Voi organizzate eventi o partecipate a manifestazioni legate alla vostra passione?
Partecipiamo a manifestazioni di settore; non possiamo al momento organizzare eventi per la scarsa disponibilità di spazio, ma stiamo lavorando per ovviare a questo lacuna. Abbiamo però ideato e messo a disposizione di tutte le librerie indipendenti di Milano una pagina Facebook in cui scambiarsi idee, opinioni, iniziative e fare un po’ di “gruppo”.

Per concludere: perché visitare la vostra libreria?
Per trovare personale attento e preparato, per condividere le proprie passioni, per reperire libri altrimenti difficili da trovare, per soddisfare la propria curiosità, per uscire dal mondo ottuso e noioso del “politically-correct”, per dare una mano alla cultura scegliendo una libreria indipendente (e questo vale per tutte le librerie indipendenti).

La Libreria Militare
Via Morigi, 15 (angolo via Vigna)
Milano
email
tel e fax 02 89010725
Lunedì dalle 14,00 alle 19,00
Dal martedì al sabato 10,00/19,00


Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.








Potrebbe interessarti anche…