3
Posted martedì, 13 luglio 2010 by Natale Fioretto in Mondolibri
 
 

Giovanni Battista Moretti – in memoriam


Nulla si perde di ciò che intensamente si vive”.

Ricordiamo Giovanni Battista Moretti, recentemente scomparso, uno dei più acuti studiosi della lingua italiana, uomo integerrimo e maestro premuroso.

Giovanni Battista Moretti ha formato una gran quantità di allievi che oggi insegnano l’italiano ovunque nel mondo. Burbero all’apparenza, con quella scorza tutta umbra cui non ha mai rinunciato, sapeva cogliere nell’altro le qualità sopite esaltandole, è successo con me quando mi ha scosso dalle fondamenta chiamandomi a collaborare con lui. Lui che era stato il mio più severo esaminatore. Tuttavia, non era di quegli insegnanti che fanno tremare, ma sapeva far pensare. Poneva domande efficaci e non aveva mai fretta nell’attendere le risposte, dal momento che non è stato mai animato dall’ansia valutativa cui troppo spesso noi insegnanti cediamo.

L’insegnamento della lingua italiana ha fatto grandi passi in avanti grazie ai suoi articoli e ai manuali che non ha smesso di limare e arricchire e per anni è stato un punto di riferimento autorevole all’interno dell’Università per Stranieri di Perugia.

Mi chiamava “figliolino”.




Natale Fioretto

 
Natale Fioretto è docente di lingua italiana e di traduzione dal russo presso l’Università per Stranieri di Perugia. Si occupa da anni di metodologia dell’insegnamento della lingua italiana come L2. È appassionato di Valdo di Lione e Francesco d’Assisi.