0
pubblicato domenica, 6 febbraio 2011 da Graphe.it in I nostri libri
 
 

L’uomo che dava in prestito sogni: un romanzo delicato e avvincente


“Qualunque cosa accada non perdere mai la fiducia in te stessa e non permettere a nessuno di derubarti dei sogni più belli!”.

Questa frase racchiude quasi interamente ciò che l’autrice, attraverso le parole della sua splendida fiaba, vuole esprimere. Fiaba non è da interpretare però come un componimento dedicato ai più piccoli, anzi, si tratta di un libro maggiormente adatto agli adulti per il messaggio che trasmette, per l’incoraggiamento a inseguire sempre i propri sogni e mantenere viva la speranza.

Nella piazza di un piccolo paese, in un luogo imprecisato, giunge un cantastorie di cui nessuno conosce il nome; l’uomo inizia a narrare una storia, quella di Amina alla ricerca del suo sogno d’amore. In un viaggio che la porterà lontano da casa, la giovane protagonista andrà avanti nonostante i dubbi e i timori, nonostante la paura di sbagliare, mettendosi alla prova ma soprattutto dimostrando di credere profondamente in ciò che insegue. I suoi sogni (e quelli di tutti, in realtà) possono, infatti, realizzarsi solo se ci si crede davvero, se si ha la forza di puntare a quel che realmente fa felice il cuore, senza lasciarsi distrarre da cose superficiali che, solo all’apparenza, hanno valore.

Un romanzo delicato e avvincente, ricco di positività e ottimismo.

Anna Rita Armati
L’uomo che dava in prestito sogni
Graphe.it Edizioni, 2009
pp. 64, euro 7,00

pubblicato in origine su Libri e Recensioni


Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)