0
pubblicato giovedì, 21 aprile 2011 da Graphe.it in I nostri libri
 
 

L’angelo della porta accanto: nulla avviene per caso


Quattro mani per quattro storie e un unico protagonista dalle mutevoli forme, l’angelo custode. Quell’essere impalpabile che ci guida con invisibile mano e ci suggerisce dall’alto della sua dimensione ultraterrena la strada migliore da percorrere, senza avere alcuna consapevolezza del suo intervento. La voglia di credere che lassù qualcuno ci guarda e ci indica la retta via anche quando tutto sembra perduto.

Nulla avviene per caso, sembrano dirci i protagonisti dei vari racconti, ed un incontro fortuito può migliorare la nostra vita, soprattutto quando questa ci si rivolta contro. Storie di bambini speciali, legati tra loro da un unico battito; uomini alla deriva che ripartiranno dal basso delle loro insicurezze dopo il crollo delle loro certezze; e ancora eventi e persone straordinarie che trascinano il lettore in una dimensione magica, in cui tutto ha comunque un senso.

Seppur in storie surreali, sentimenti positivi e di speranza pervadono il lettore, che assisterà alla commovente staffetta di un piccolo cuore; apprezzerà la forza di risalire quando tutto è perduto, compresa la dignità; sorriderà al magico passaggio di un pegno d’amore che supererà le barriere spaziali e temporali; infine, si incanterà per una fiabesca amicizia che va oltre le nuvole…

Piacevole la lettura dei racconti, le cui ambientazioni, i dettagli, la descrizione degli stati d’animo, permettono di calarsi nelle varie storie, in alcune più di altre, in cui il pathos è palpabile e ci si abbandona all’immaginazione senza essere imboccati dall’autore.

Abbandonando l’idea della materialità e imparando a riconoscere il linguaggio degli angeli che solo il nostro cuore può tradurre, forse riusciremo a trarre insegnamento dalla magia di queste storie.

Sandro Ghiani – Susanna Trossero
L’angelo della porta accanto
cartaceo: euro 12,00 – eBook: euro 8,99

V.D.L. in Libri e Recensioni, 17 aprile 2011



Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)