1
pubblicato sabato, 30 luglio 2011 da Graphe.it in Editoriale
 
 

Le parole dell’estate

Le parole dell'estate

Le parole dell’estate

Ogni anno c’è la gara a capire quale sia la canzone simbolo dell’estate: esperti e amanti della musica in genere indicano questa o quell’altra canzone e poi, quando uno meno se l’aspetta, viene fuori quella canzone speciale che segnerà l’estate e rimarrà nel ricordo di molti per diverso tempo.

Oltre alle canzoni potrebbero esserci le parole dell’estate: non ci riferiamo a dei termini specifici di una determinata estate, siano essi politici o di colore, ma proprio a quelle parole che, per ognuno di noi, indicano l’estate. Parole che dell’estate hanno il sapore al solo pronunciarle.

Per qualcuno questa parola potrebbe essere il frinire dei grilli, per altri l’estate è racchiusa nella parola cocomero, altri ancora vedono la sintesi dell’estate nel solleone o nelle grigliate o nella spiaggia (o montagna).

E per voi quale parola indica l’estate? Scrivetela nei commenti, se volete, in modo da fare una sorta di “scrigno delle parole estive” (a cui, magari, attingere per comporre un racconto).

Foto | Pixabay




Graphe.it

 

“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)