0
pubblicato mercoledì, 5 ottobre 2011 da Graphe.it in I nostri libri
 
 

Cucinare in famiglia. Una recensione


Cucinare in famiglia: ricette tra rime e fornelli. Un libricino a due facce: da un lato le ricette tra le rime di Maddalena Curti, la figlia, dall’altro le ricette tra i fornelli di Antonietta Curti, la mamma. Un libricino senza immagini perché “tra i fornelli la fantasia deve essere maestra e a nostro avviso non va né ingabbiata, né orientata alla semplice emulazione di una foto”. Un libricino piccolo, ma denso, che sembra capace di far respirare al lettore l’aria di casa Curti e il profumo delle loro preparazioni.

Tra tutte le ricette proposte ho deciso di cominciare a provarne una di quelle “tra le rime” perché sono dedicate ai bambini. Come educatrice di asilo nido, appena uscita da un anno di laboratorio di cucina 0-3, non potevo non essere attirata da una ricetta a loro dedicata e per di più accompagnata da una presentazione in rima!

E allora ecco a voi la Crescionda, con la sua rima e la sua ricetta:

La mia amica Linguabianca
di mangiar non è mai stanca:
sbocconcella a tutte l’ore
per fermare il suo languore
torte, pizze e biscottini,
cioccolato e pasticcini!
Quando viene qui a giocare
vuole sempre cucinare,
ma per me è una tortura:
non ha proprio una misura!
Se volto solo la schiena
…mette il dito nella crema!
Se poi sono assai occupata,
ruba miele e marmellata.
Però, oggi, è un po’ più quieta,
ha deciso: fa la dieta!
Vuol perciò da me imparare
un bel dolce da mangiare
anche in questa contingenza,
perché lei non ha pazienza.
La ricetta è bell’è pronta:
sissignori, è la crescionda!

Ingredienti: 250 g zucchero, 80 g cioccolato fondente, 80 g pangrattato, 4 uova, 1/2 litro di latte, 1 cucchiaio di cacao amaro, scorza grattugiata di un limone.

Preparazione: Sciogliere nel latte caldo il cioccolato. Sbattere le uova con lo zucchero e unire a mano a mano tutti gli altri ingredienti. Imburrare uno stampo a bordi non troppo alti, versare il composto e cuocere in forno a 170° per 30 minuti.

pubblicata originalmente su Con un poco di zucchero




Graphe.it

 

“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)