0
pubblicato sabato, 7 gennaio 2012 da Graphe.it in Punti di vista
 
 

Chi non è mai caduto non sa di dover prendere delle precauzioni


Qualunque errore abbiate commesso, niente può impedirvi di ritrovare la via della salvezza, se lo desiderate veramente. Dite a voi stessi che il Cielo ha più fiducia in un essere che ha commesso degli errori e che si è pentito, piuttosto che in qualcuno che non ne ha mai commessi.

Perché? Perché chi non è mai caduto non sa di dover prendere delle precauzioni: non ha esperienza, dunque non è ancora solido, può andare ciecamente chissà dove e, un giorno, ecco la caduta. Qualcun altro, invece, è passato per le grinfie del diavolo, ha sofferto e ora prende la decisione di uscire da lì per compiere la volontà di Dio. Se ci riesce, il Cielo lo prenderà al suo servizio. Dirà: «Eccone finalmente uno sul quale si può contare!»

Di ciò che vi ho appena detto, dovete rammentare soltanto che, quali che siano le vostre cadute, vi è sempre possibile rialzarvi. Non dovete però giungere alla conclusione che potete permettervi tutti gli errori, allo scopo di migliorarvi maggiormente in seguito! In ogni modo, voi tutti avete commesso abbastanza errori fino ad ora: è tempo che rinsaviate e vi mettiate al servizio del Cielo.

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Foto | Unhindered by Talent


Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)








Potrebbe interessarti anche…