2
Posted domenica, 8 aprile 2012 by Graphe.it in Poesia e dintorni
 
 

Pasqua: A stento il Nulla, di David Maria Turoldo

A stento il Nulla, di David Maria Turoldo

A stento il Nulla: una poesia pasquale di David Maria Turoldo

Per celebrare la Pasqua abbiamo scelto una poesia di David Maria Turoldo (1916-1992) che va dritta al cuore di chi legge. È facile credere a Pasqua, dice Turoldo, quando la vita risorge, quando i problemi sembrano svanire all’improvviso, quando non c’è più la paura. Più difficile credere il Venerdì santo, quando la Vita muore, quando si è sulla croce.

No, credere a Pasqua non è
giusta fede:
troppo bello sei a Pasqua!

Fede vera
è al venerdì santo
quando Tu non c’eri
lassù!

Quando non una eco
risponde
al suo alto grido

e a stento il Nulla
dà forma
alla tua assenza.

Foto | Pixabay




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)