1
pubblicato martedì, 30 ottobre 2012 da Roberto Russo in Mondolibri
 
 

Lo scherzetto di Halloween di Orson Welles


Era il 30 ottobre 1938 quando la CBS (Columbia Broadcasting System), una delle maggiori emittenti statunitensi, mandò in onda un adattamento radiofonico de La guerra dei mondi di Herbert George Wells. Fu panico.

Il ventitreenne Orson Welles, infatti, ebbe la geniale idea di trarre dal romanzo La guerra dei mondi un programma radiofonico che, a mo’ di radiogiornale, raccontasse di una invasione da parte degli alieni. Il fatto è che molti ascoltatori si persero l’annuncio che si trattava di una drammatizzazione e credettero che veramente degli alieni stessero invadendo gli Stati Uniti d’America.

Annunciatore
Dalla Meridian Room dell’Hotel Park Plaza, di New York, vi trasmettiamo un programma musicale di Ramón Raquello e la sua orchestra. Ramón Raquello inizia con la Comparsita!

(Si odono le prime note del motivo)

Annunciatore
Signore e signori, vogliate scusarci per l’interruzione del nostro programma di musica da ballo, ma ci è appena pervenuto uno speciale bollettino della Intercontinental Radio News. Alle 7:40, ora centrale, il professor Farrell dell’Osservatorio di Mount Jennings, Chicago, Illinois, ha rilevato diverse esplosioni di gas incandescente che si sono succedute a intervalli regolari sul pianeta Marte. Le indagini spettroscopiche hanno stabilito che il gas in questione è idrogeno e si sta muovendo verso la Terra a enorme velocità. Dall’Osservatorio di Princeton il professor Pierson ha confermato le osservazioni di Farrell e ha descritto il fenomeno come qualcosa di simile a fiammate azzurre sparate da un cannone.

Torniamo ora alla musica di Ramón Raquello che suona per voi nella Meridian Room, dell’Hotel Park Plaza di New York.

(Riprende il motivo musicale che termina dopo qualche minuto… rumore di applausi)

Annunciatore
Ora un pezzo che incontra sempre il favore del pubblico, la popolarissima Polvere di stelle eseguita da Ramón Raquello e la sua orchestra…

(Musica)

Orson Welles in una foto del 1937Annunciatore
Signore e signori, a seguito delle notizie riferite nel bollettino trasmesso pochi minuti fa, l’Ufficio Meteorologico Governativo ha pregato i maggiori Osservatori della nazione di seguire attentamente qualsiasi altro disturbo che si verifichi sul pianeta Marte. L’insolita natura di questi fenomeni ci ha indotti a richiedere il parere di un noto astronomo, il professor Pierson, dal quale ci attendiamo delle delucidazioni. Fra qualche minuto saremo collegati con l’Osservatorio Astronomico di Princeton, New Jersey.

In attesa dell’intervista, riprendiamo la musica di Ramón Raquello e la sua orchestra.

Le redazioni dei giornali così come le stazioni di polizia collassarono per via delle molte chiamate ricevute: era isteria collettiva.

Il giorno seguente, il meno che si potesse chiedere era la testa dello stesso Orson Welles che invece, grazie a quella trasmissione, divenne un mostro sacro del cinema (ricordate Quarto potere?). Welles, comunque, chiese scusa per lo “scherzo di Halloween”. Scherzetto riuscito perfettamente e che a distanza di settantaquattro anni rimane ancora ineguagliabile.

Foto | Henrique Alvim Correa [Public domain], da Wikimedia Commons – Orson Welles, fotografato da Carl Van Vechten, 1937




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.