0
pubblicato domenica, 27 gennaio 2013 da Susanna Trossero in Mondolibri
 
 

La prima presentazione del romanzo Adele


Sabato 26 gennaio, ha visto la luce il mio nuovo romanzo Adele, edito dalla Graphe.it e scritto con la preziosa collaborazione del dottor Francesco Tassiello, psicosessuologo. E sempre sabato abbiamo fatto la prima presentazione.

L’evento si è svolto a Nettuno grazie all’ospitalità dell’Associazione Tempo Meccanico di Renzo Ridolfi, al quale va un doveroso e sentito grazie che si estende a tutti i membri dell’associazione, per la calorosa accoglienza e per l’interesse dimostrato. Tutto si è svolto nel migliore dei modi grazie a loro e grazie a coloro che ci hanno affiancato e sostenuto: la sociologa Rosanna Consolo, relatrice e moderatrice, e la carissima Antonella che ha reso bellissimi i brani scelti per le letture.

E, proprio a proposito delle letture, alcune persone si sono commosse per via di una immedesimazione con una frase, un tono, una parola, trovandovi qualcosa che in qualche modo hanno riconosciuto come propria, e questo è per noi autori tutto ciò che di più grande si possa ottenere: l’autentico coinvolgimento, l’empatia, la condivisione, il sentire ciò che noi avremmo voluto trasmettere.

Un pubblico più che presente dunque, che è intervenuto con domande interessanti o commenti che si sono trasformati in spunti di riflessione, parentesi ironiche e simpatiche, racconti di vita vissuta. Ci ha colpiti enormemente l’intervento della signora che ha raccontato di sua madre che non c’è più, di nome Adele, che soleva sedersi su una panchina solitaria insieme a suo padre. E mi ha fatto sorridere la donna che cercava di farci dire quanto di personale possa esserci in questo romanzo e quanto di me nel personaggio di Adele. Una efficace risposta la si può trovare in una particolare domanda che Francesco Tassiello mi ha rivolto nell’intervista doppia che abbiamo fatto a vicenda.

La giusta conclusione della serata, dopo tanto parlare, è stata proposta dall’associazione: un aperitivo accompagnato da tante buone cose dolci e salate. Come non dilungarsi là fino a notte?

Adele, il romanzo. Presentazione a Nettuno (Roma)




Susanna Trossero

 

Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.