0
pubblicato mercoledì, 13 marzo 2013 da Graphe.it in Zibaldone
 
 

Tito Brandsma e una vita vissuta senza crudeltà sugli animali

Per vivere senza crudeltà sugli animali

Per vivere senza crudeltà sugli animali è un agile libretto pubblicato da poco dalla Graphe.it edizioni. Autore è il beato Tito Brandsma. La prefazione del volumetto è affidata a Leonardo Caffo che così scrive:

Carmelitano, presbitero olandese, laureato in Filosofia, Brandsma muore come vittima del Nazismo nel 1942: la sua vita è testimonianza di quel dolore che ha l’aggravante del non senso. Il non senso dei fumi semiti che coloravano di nero i cieli di Treblinka, e che oggi continuano a colorare le periferie cittadine della morte silenziosa degli animali non umani. In Per vivere senza crudeltà sugli animali l’etica animale è affrontata da una prospettiva religiosa cristiana: san Tommaso e san Paolo, dice Brandsma, erano ben coscienti della necessità di rispettare gli animali non fosse altro, e qui c’è il limite della filosofia veicolata, tollerabile quantomeno per l’epoca in cui scrive l’autore, perché «nella protezione degli animali, c’è un grande interesse personale, ed è di grandissima importanza specialmente nell’educazione dei giovani». Argomento non banale, questo della violenza di ritorno, che condizionò anche i fondamenti dell’etica animale in filosofi come Kant convinti, infatti, che il male intenzionale nei confronti dei non umani fosse palestra per il male verso gli umani. Ma non basta, perché Brandsma è anche in grado di interpretare in modo rivoluzionario anche un classico insegnamento del Cristo – amiate gli uni gli altri come io vi ho amato – dando prova di capacità logiche che ancora in pochi, a suo tempo, applicavano tanto rigorosamente alla riflessione morale e religiosa: «come appunto l’amore di Dio fa sì che noi ci amiamo gli uni gli altri e che amiamo Dio, così occorre anche dire che amando Dio necessariamente amiamo anche ciò che egli ama, estendiamo il nostro amore alla Natura che egli ha voluto e creato. L’uno è connesso con l’altro, e l’uno porta alla piena realizzazione dell’altro».

Oggi il network Due minuti un libro recensisce il libretto su centoventi radio sparse in tutt’Italia. Nella speranza che una vita senza crudeltà sugl animali diventi ben presto realtà e non sia solo il titolo di un libro.





Graphe.it

 

“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)