0
pubblicato mercoledì, 20 marzo 2013 da Piperita Patty in Racconti e testi
 
 

Pubblicità, I love you!

Pubblicità, I love you!C’è chi cambia canale, chi toglie l’audio, chi spegne la tv, chi ne approfitta per andare in bagno… ma io no: io, ragazza del Sulcis, la pubblicità la seguo meticolosamente. Mi affascina il mondo dei pubblicitari. Immagino uno di loro, che chiamerò Giulio per mantenere la sua privacy, brillante e geniale che, puntuale, alla data stabilita, si incontra con i suoi capi e con le aziende che hanno commissionato lo spot, per mostrare la sua creazione del momento. E noi, questa e tutte le altre creazioni preziose, le potremo poi vedere tutti i giorni, a tutte le ore, senza neppure renderci conto di quanto siamo fortunati!

Riflettiamoci: quante notti in bianco deve aver passato il nostro Giulio per partorire una pubblicità dove tutte le persone sono contente perché difendono le loro gengive? Oppure quella sullo shampoo anti-caduta femminile, dove donne terrorizzate tolgono dai loro abiti il capello caduto come se fosse un terribile mostro? Questo vale almeno due notti insonni…

Per non parlare di quel pover’uomo che vorrebbe solo bersi un amaro in santa pace, e invece è sempre costretto a prendere il suo aereo personale per andare a salvare gli amici che si trovano sempre nella cacca.

E poi… quelle dei detersivi sono le mie preferite! Avete visto in che condizioni sono le case di quegli sciagurati che non usano il detersivo anti-calcare-acari-sporco ostinato-sporco maleducato? Sono luridissime!!! Ma da far paura: il bagno fa seria concorrenza a quello del peggior bar di Caracas!

Dopo un incubo di quelli seri causato da indigestione invece, il nostro Giulio di turno ha progettato uno spot dove tutti sono vestiti da verdura e si tuffano allegramente nel formaggio perché si sa, morire mangiati è diverso se si è conditi con quel formaggio lì!

Invece ho il sospetto che le pubblicità delle creme siano tutte progettate da uomini che con la scusa della creatività fanno sempre, irrimediabilmente, spogliare modelle con il fisico mozzafiato. Però vabbè, rimane un sospetto.

Oggi dal mio divano ne ho vista una, di pubblicità, e riguarda delle particolari calze… dice “finalmente pancia in dentro e sedere in fuori”. Allora io sono andata allo specchio, ho tirato la pancia in dentro, ho posizionato il sedere in fuori e… ho deciso di non comprarle, perché preferisco essere in evidente sovrappeso che sembrare una papera che cammina. Insomma questi pubblicitari negli anni avranno anche migliorato gli effetti speciali, ma io preferisco ancora quella dei biscotti più famosi del mondo, quella della famiglia perfetta, che è ugualmente ridicola, lo so, ma almeno alla mia mente romantica fa piacere proiettarsi in quella casa invece che in una casa dove mi dicono che la mia vita è adesso (perspicaci, pensavo fosse nel XIV secolo!), qui dove abitano un milione di persone che si devono uniformare, con un milione di tazze, due milioni di calze, un milione di sveglie e un milione di wc!

Foto | x-ray delta one via photopin cc


Piperita Patty

 
Non è la Piperita Patty di Peanuts, ma ha la sua stessa verve e forza. Una Piperita Patty made in Italy, in Sardegna a voler essere precisi!








Potrebbe interessarti anche…