1
Posted lunedì, 8 luglio 2013 by Roberto Russo in Zibaldone
 
 

Il Google Doodle per Roswell e 5 libri per ricordare il celebre incidente

Il Google Doodle per Roswell e 5 libri per ricordare il celebre incidente

Il Google Doodle per Roswell

Oggi Google ricorda con un doodle uno degli incidenti che sono entrati nella storia: quello di Roswell. Era l’8 luglio 1947 quando un pallone sonda dell’United States Air Force si schiantò a Roswell, nel Nuovo Messico, USA. Quello che poteva essere un “normale” incidente, però, attrasse subito l’attenzione di molti perché a precipitare sarebbe stato un disco volante di un UFO che avrebbe permesso di recuperare materiali extraterrestri, tra cui anche dei cadaveri di alieni, che sarebbero poi stati trasportati nell’Area 51, base militare statunitense che è diventata celebre per questo motivo.

Com’è facile immaginare la storia è andata avanti per anni e se oggi Google ricorda quell’incidente con un doodle animato (un gioco, per la precisione) vuol dire che tutto un filone in merito è ancora vivo.

Quell’incidente ha affascinato molte persone e così non meraviglia il successo di serie tv come X-files o quella che ha per titolo Roswell che racconta la vita di quegli alieni tra di noi.

Anche il mondo dei libri si è interessato a Roswell: come poteva essere altrimenti?

Cinque libri sull’incidente di Roswell

Il Google Doodle per Roswell e 5 libri per ricordare il celebre incidente

  • Il giorno dopo Roswell è, forse, il libro più significativo: si tratta di un testo scritto dal tenente colonnello statunitense Philip J. Corso che, in collaborazione con William J. Birnes, rivelò di essere stato coinvolto nella gestione dei materiali extraterrestri raccolti dopo l’incidente.
  • L’incidente di Roswell è il titolo di eBook firmato da Wiki Brigades, collettivo internazionale di giornalisti che già aveva indagato sull’Area 51. Nel libro si affrontano le domande che ruotano attorno a questo incidente: cos’è successo davvero in quel lontano luglio 1947? Era davvero un velivolo alieno quello che precipitò nel New Mexico? Cos’hanno visto le persone che per prime si recarono nel luogo dell’incidente e, soprattutto, perché il Pentagono fece di tutto per insabbiare la vicenda con operazioni che in molti hanno definito ben oltre il limite della legalità?
  • Il caso Roswell. Gli extraterrestri sono già qui? Inchiesta sull’UFO precipitato nel Nuovo Messico è un altro testo da leggere se volete approfondire la questione. È di difficile reperibilità, ma non è impossibile da trovare. Gildas Bourdais ha raccolto in questo saggio alcune tessere che compongono il caso Roswell, ancora oggi il più eclatante tra le vicende che riguardano i “visitatori” provenienti da un altro mondo. L’appendice dell’edizione italiana (pubblicata da Mediterranee) contiene un testo di Roberto Pinotti dal titolo Autopsia di un alieno.
  • Roberto Fantolino ne La retroingegneria di Roswell prova a indagare ancora dell’incidente, partendo dal presupposto che effettivamente quello del 1947 sia stato un incidente alieno.
  • Infine segnaliamo anche un episodio a fumetti di Scooby Doo, pubblicato da Il Giornalino, che riguarda proprio quanto avvenuto quel giorno.




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.