0
pubblicato mercoledì, 16 aprile 2014 da Giorgio Podestà in Mondolibri
 
 

Denton Welch: incontro col destino

Denton Welch (1915-1948)Vi è sempre il momento in cui il destino arriva a trafiggerci. Un appuntamento immancabile che per Denton Welch (1915-1948) assume le sembianze incerte e mal delineate di una donna che, a bordo della sua auto una mattina di giugno particolarmente assolata, lo travolge, ferendolo quasi mortalmente. Un incidente che gli lascia in eredità una serie di pesanti disturbi che saranno, a distanza di tredici anni, causa della sua prematura scomparsa.

Tuttavia a volte il destino sembra voler pagare pegno, compensare una perdita con un dono, riequilibrare affannosamente i piatti della bilancia che altrimenti penderebbero troppo vistosamente, troppo ingiustamente solo da una parte. Così in quei lunghi mesi di immobilità forzata, il giovane Denton Welch, che sogna di diventare un pittore di successo (e in parte vi riuscirà), trova conforto invece nella parola scritta. Il suo talento germoglia nel dolore, cresce sotto un sole nero, ma non perde mai il tocco pungente, la capacità di sorridere, di apprezzare i piccoli, ma squisiti piaceri della vita

Il suo debutto di scrittore nei primi anni Quaranta suscita subito l’ammirazione di molti autori di successo, l’entusiasmo incondizionato di Edith Sitwell, estrosa e aristocratica poetessa che, insieme ai suoi fratelli, domina ormai da anni la scena letteraria di Londra e con cui lo scrittore in erba inizia un fitto carteggio.

Tutti del resto, non solo i celebri fratelli Sitwell, sono affascinati da quel suo occhio vigile a cui nulla sfugge, da quella sua ironia elegante e malinconica che crea vividissimi quadri di parole, racconti ricchi di dettagli che si rincorrono sulla pagina, dando vita a ritratti e cammei di squisita precisione. Tuttavia il suo capolavoro Voce da una nube uscirà postumo e incompleto solo nel 1950. Un romanzo a sfondo biografico, dove la tragedia della malattia viene affrontata vis à vis e a cui lo scrittore lavorerà con encomiabile e commovente caparbietà fino a poche ore prima di morire.

Foto | Amazon


Giorgio Podestà

 
Nato in Emilia si occupa di moda, traduzioni e interpretariato. Dopo la laurea in Lettere Moderne e un diploma presso un famoso istituto di moda e design, ha intrapreso la carriera di fashion blogger, interprete simultaneo e traduttore (tra gli scrittori tradotti in lingua inglese anche il premio Strega Ferdinando Camon).








Potrebbe interessarti anche…