0
pubblicato mercoledì, 23 aprile 2014 da Roberto Russo in Mondolibri
 
 

Oggi è la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

Oggi è la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

Oggi, 23 aprile, si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. La data è stata scelta perché il 23 aprile del 1616 morivano tre grandissimi scrittori: William Shakespeare (che, a dirla tutta, sarebbe nato anche in questa giornata del 1564), Miguel de Cervantes e El Inca Garcilaso de la Vega (da non confondere con l’omonimo poeta spagnolo che visse cento anni prima). A dire il vero, il 23 aprile ha visto la nascita di diversi scrittori, non solo la morte (alla fine del post c’è un elenco di scrittrici e scrittori nati in questo giorno e anche di coloro che sono morti).

La giornata odierna si ispira anche alla leggenda di san Giorgio che, dopo aver sconfitto il drago, raccolse una rosa sgorgata dal sangue del mostro per regalarla alla principessa a cui aveva salvato la vita. In questi giorni, in Catalogna, gli uomini che regalano delle rose alle donne ne sono contraccambiati con dei libri, in memoria della leggenda. La Giornata è patrocinata dall’Unesco.

Capitale mondiale del libro 2014 è Port Hartcour, in Nigeria. La scelta di questa città è spiegata da Irina Bokova, direttrice generale dell’Unesco:

Port Harcourt (Nigeria) è stata scelta come Capitale Mondiale del Libro 2014 grazie alla qualità del suo programma, che si centra soprattutto sui giovani, e per il suo contributo a migliorare la cultura del libro, la lettura e la scrittura e le pubblicazioni in Nigeria per incrementare l’indice di alfabetizzazione.

In occasione di questa Giornata, Irina Bokova ha inviato un messaggio che, tra le altre cose, dice:

La storia della parola scritta è la storia dell’umanità. Il potere dei libri per favorire la realizzazione personale e generare cambiamenti sociali non ha paragoni. Intimi e, allo stesso tempo, profondamente sociali, i libri aprono ampli cammini di dialogo tra le persone, nelle comunità e attraverso il tempo. Come ha detto nel suo discorso alle Nazioni Unite Malala Yousafzai, la studentessa pakistana a cui i talebani hanno sparato perché andava a scuola: “Prendiamo i nostri libri e le nostre penne: sono loro le nostre armi più potenti”.

La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore è, quindi, l’occasione per celebrare il libro come “materializzazione della creatività umana e il desiderio di condividere idee e conoscenze, di ispirare la comprensione e la tolleranza”, scrive sempre la direttrice generale dell’UNESCO, che prosegue: “La nostra finalità è chiara: incoraggiare gli autori e gli artisti e vegliare perché l’alfabetizzazione e i formati accessibili arrivino a più donne e uomini, perché i libri sono i nostri strumenti più potenti per sradicare la povertà e costruire la pace”.

Buone letture, allora!

 

Scrittrici e scrittori nati il 23 aprile (ordinati secondo l’anno della nascita)

Oggi è la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

Halldór Laxness, scrittore islandese (1902-1998), Nobel per la letteratura 1955

Ecco un elenco di scrittrici e scrittori che sono nati il 23 aprile. La lista è tratta da Wikipedia.

  • Giulio Cesare Scaligero, scrittore, filosofo e medico italiano (1484-1558),
  • Friedrich von Hagedorn, poeta tedesco (1708-1754)
  • Jacques Nicolas Billaud-Varenne, scrittore, politico e avvocato francese (1756-1819)
  • Vladimir Petrovič Orlov-Davydov, politico e scrittore russo (1809-1882)
  • Pierre Dupont, poeta francese (1821-1870)
  • Filippo Mazzoccolo, scrittore italiano (1861-1918)
  • Maria Majocchi, scrittrice italiana (1864-1917)
  • Arthur Moeller van den Bruck, storico e scrittore tedesco (1876-1925)
  • Talbot Mundy, scrittore britannico (1879-1940)
  • Vittorio Genovesi, gesuita e poeta italiano (1887-1967)
  • Richard Huelsenbeck, scrittore tedesco (1892-1974)
  • Ngaio Marsh, scrittrice e regista teatrale neozelandese (1895-1982)
  • Margaret Kennedy, scrittrice e drammaturga britannica (1896-1967)
  • Valentín Paz-Andrade, poeta, scrittore e politico spagnolo (1898-1987)
  • Vladimir Vladimirovič Nabokov, scrittore, saggista e critico letterario russo (1899-1977)
  • George Harmon Coxe, scrittore statunitense (1901-1984)
  • Halldór Laxness, scrittore islandese (1902-1998), Nobel per la letteratura 1955
  • Baltasar Lopes da Silva, scrittore, poeta e linguista capoverdiana (1907-1989)
  • Maurice Druon, scrittore francese (1918-2009)
  • Manuel Mejía Vallejo, scrittore, giornalista e poeta colombiano (1923-1998)
  • Rossana Rossanda, giornalista, scrittrice e traduttrice italiana (1924)
  • George Steiner, scrittore e saggista francese (1929)
  • James F. Fixx, scrittore statunitense (1932-1984)
  • Cesare Colafemmina, storico, scrittore e biblista italiano (1933-2012)
  • Cesare de Seta, storico dell’arte e scrittore italiano (1941)
  • Bruno Tassone, giornalista, poeta e scrittore italiano (1947)
  • Pascal Quignard, scrittore e saggista francese (1948)
  • Gennaro Matino, sacerdote e scrittore italiano (1956)
  • Arthur Phillips, scrittore statunitense (1969)
  • Anne-Laure Bondoux, scrittrice francese (1971)
  • Sciltian Gastaldi, scrittore e giornalista italiano (1974)

Scrittrici e scrittori morti il 23 aprile (ordinati secondo l’anno della morte)

Oggi è la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

Gaspara Stampa, poetessa italiana (1523-1554)

Ed ecco l’elenco – tratto sempre da Wikipedia – di scrittrici e scrittoi che proprio il 23 aprile sono morti.

  • Francesc Eiximenis, religioso e scrittore spagnolo (1330-1409)
  • Gaspara Stampa, poetessa italiana (1523-1554)
  • Garcilaso de la Vega, scrittore peruviano (1539-1616)
  • William Shakespeare, drammaturgo e poeta inglese (1564-1616)
  • Miguel de Cervantes, scrittore spagnolo (1547-1616)
  • Loreto Vittori, poeta, librettista e compositore italiano (1600-1670)
  • Henry Vaughan, poeta gallese (1621-1695)
  • Marc’Antonio Dal Re, incisore e scrittore italiano (1697-1766)
  • Friedrich Müller, poeta, drammaturgo e pittore tedesco (1749-1825)
  • Erik Gustaf Geijer, scrittore, storico e compositore svedese (1783-1847)
  • William Wordsworth, poeta inglese (1770-1850)
  • Costanza Alfieri di Sostegno, scrittrice italiana (1793-1863)
  • Emile Deschamps, poeta francese (1791-1871)
  • Jules Amédée Barbey d’Aurevilly, scrittore francese (1808-1889)
  • André Theuriet, poeta francese (1833-1907)
  • Rupert Brooke, poeta britannico (1887-1915)
  • Georges Ohsawa, scrittore giapponese (1893-1966)
  • Edgar Neville, regista, scrittore e pittore spagnolo (1899-1967)
  • Renata Viganò, scrittrice e partigiana italiana (1900-1976)
  • Josep Pla, scrittore e giornalista spagnolo (1897-1981)
  • Zoltán Zelk, poeta ungherese (1906-1981)
  • Arturo Lanocita, giornalista, scrittore e critico cinematografico italiano (1904-1983)
  • Roland Penrose, pittore, storico e poeta britannico (1900-1984)
  • Satyajit Ray, regista, scrittore e compositore indiano (1921-1992)
  • Bertus Aafjes, poeta e scrittore olandese (1914-1993)
  • Pamela Lyndon Travers, scrittrice australiana (1899-1996)
  • Gregor von Rezzori, scrittore, attore e artista austriaco (1914-1998)
  • Austin Wright, scrittore, critico letterario e saggista statunitense (1922-2003)
  • Pier Antonio Bellina, presbitero, scrittore e giornalista italiano (1941-2007)
  • Paul Erdman, scrittore statunitense (1932-2007)
  • Peter Porter, poeta australiano (1929-2010)



Roberto Russo

 

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.