0
pubblicato lunedì, 6 ottobre 2014 da Roberto Russo in Mondolibri
 
 

Thor Heyerdahl e i suoi libri in italiano

Il doodle di Google per Thor Heyerdahl

Thor Heyerdahl, celebre esploratore norvegese, è omaggiato oggi da Google con un doodle animato: Thor Heyerdahl nasceva infatti cento anni fa a Larvik, nella Contea di Vestfold e morì, a ottantotto anni, in Italia, a Colla Micheri, in Liguria, dove viveva e dove ora è sepolto, dopo che vennero celebrati i funerali di stato a Oslo.

Come esploratore è entrato nella leggenda soprattutto per la sua missione sul Kon-Tiki, “che significa Il Figlio del Sole, un’imbarcazione di legno di balsa di ispirazione incaica”: si trattò di un viaggio in zattera dal Perù alla Polinesia che durò centouno giorni (siamo nel 1947) e che Thor Heyerdahl raccontò poi nel libro Kon-Tiki di cui questo è l’incipit (traduzione di Amuk Aaare per Robin edizioni):

Un uomo può talvolta finire in curiose situazioni nella maniera più naturale; e quando ci si trova, è colto improvvisamente dallo stupore, e chiede a se stesso come ci è incappato.

Può avvenire, ad esempio, che uno solchi l’oceano su uno zatterone in compagnia di un pappagallo e cinque compagni. È inevitabile allora che, prima o poi, si desti un bel mattino in alto mare, forse un po’ più riposato del solito, e cominci a riflettere.

Proprio così un mattino io mi posi a sedere, e scrissi nel mio libro di bordo, ormai tutto zuppo d’acqua marina: “17 maggio. Mare grosso. Vento favorevole. Oggi tocca a me cucinare: ho trovato sei pesci volanti sopra coperta, un calamaro nel letto, un pesce sconosciuto dentro il sacco a pelo di Torsein…”

Nel 2012 Joachim Rønning e Espen Sandberg trassero da questo libro un film che venne candidato agli Oscar 2013 come miglior film straniero (a proposito di Oscar, Thor Heyerdahl ne vinse uno nel 1952 per il documentario che parlava sempre del suo viaggio con il Kon-Tiki). Se l’argomento vi affascina, non potete perdervi il museo Kon-Tiki sulla penisola di Bygdøy a Oslo.

Thor Heyerdahl ha scritto diversi libri che hanno come argomento le sue missioni: in italiano ne sono disponibili alcune, anche se è difficile trovarle perché pubblicate qualche tempo fa. Ma esistono sempre le biblioteche, le librerie dell’usato e le bancarelle dei mercatini! Oltre a Kon-Tiki, che ha avuto diverse edizioni con vari traduttori e ora in libreria, come dicevamo, per Robin edizioni, ecco gli altri suoi titoli in italiano:

  • Aku-Aku. Il segreto dell’isola di Pasqua (Martello 1958 e poi presso altri editori)
  • Rotte per la Polinesia (Martello 1969)
  • Ra (Martello 1971)
  • Fatu-Hiva. Ritorno alla natura (traduzione di Maria Garrone, A. Mondadori 1977)
  • Il mistero delle Maldive (traduzione di Antonio Bellomi, A. Mondadori 1988)

Alcuni suoi scritti li troviamo anche in Vedere le Maldive nella collana Le guide del gabbiano pubblicata dalla fiorentina Primavera.

Thor Heyerdahl




Roberto Russo

 

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.