0
pubblicato martedì, 21 aprile 2015 da Roberto Russo in Zibaldone
 
 

Earth day: frasi di autori famosi sulla Terra

Earth day: frasi di autori famosi sulla Terra e sulla natura

In occasione dell’Earth day – o, per usare la terminologia italiana, Giornata della Terra, nota anche come Giornata mondiale della Terra che si celebra il 22 aprile di ogni anno – riportiamo un po’ di frasi di autori famosi per riflettere su questo nostro pianeta e, in genere, sulla natura, nella coscienza che di Terra ne abbiamo una sola e anche la letteratura può contribuire a salvarla.

  • In tutte le cose della natura c’è qualcosa di meraviglioso (Aristotele)
  • Alla natura di comanda solo ubbidendole (Francis Bacon)
  • Ogni cosa avviene conforme a natura (Ippocrate)
  • Data la causa, la natura opera l’effetto nel più breve modo che operar si possa (Leonardo da Vinci)
  • Non può nascere nulla dal nulla (Lucrezio)
  • Tutto è artificio, poiché la natura è l’arte di Dio (Thomas Browne)
  • La Natura è un tempo dove pilastri vivi mormorano a tratti indistinte parole; l’uomo passa, tra foreste di simboli che l’osservano con sguardi familiari (Charles Baudelaire)
  • I profumi, i colori e i suoi si rispondono (Charles Baudelaire)
  • Tutto quanto è in armonia con te, o mondo, è in armonia anche con me. Nulla di ciò che per te giunge al momento opportuno, giunge per me prematuro o tardivo; tutto è frutto per me, ciò che portano le tue stagioni, o Natura. Tutto viene da te, tutto ha in te la sua essenza, tutto a te rifluisce (Marco Aurelio)
  • E la Terra sentii nell’Universo. Sentii fremendo ch’è del cielo anch’ella, e mi vidi quaggiù piccolo e sperso errare, tra le stelle, in una stella (Giovanni Pascoli)
  • Tutto ciò che viene dalla terra ritornerà alla terra (Ecclesiastico)
  • Gli alberi sono l’estremo sforzo della terra per parlare al cielo (Tagore)
  • Non credo che vedrò mai una poesia bella come un albero (Joyce Kilmer)
  • Le poesie sono fatte da bestie come me, ma l’albero è fatto solo da Dio (Joyce Kilmer)
  • Il mondo è un bel libro, ma poco serve a chi non lo sa leggere (Carlo Goldoni)
  • Il macrocosmo e il microcosmo sono costruiti esattamente sul medesimo progetto (Swami Vivekananda)
  • Le lacrime del mondo sono una quantità costante. Da una parte uno comincia a piangere, da un’altra parte uno smette. Lo stesso vale per il riso (Samuel Beckett)
  • Il mondo sarà giudicato dai ragazzini. Lo spirito dell’infanzia giudicherà il mondo (George Bernanos)

Foto | Pixabay


Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.








Potrebbe interessarti anche…