0
pubblicato domenica, 26 luglio 2015 da Roberto Russo in Mondolibri
 
 

11 destinazioni turistiche con mete letterarie

Mete letterarie: Barcellona, Dublino, Edimburgo, Londra, New York, Parigi, Roma, San Pietroburgo, Santiago del Cile, Stoccolma, Venezia

Leggere e viaggiare sono due passioni che spesso vanno a braccetto e non di rado succede che si realizzino liste di turismo letterario con mete adatte più o meno a tutte le tasche. Ecco, allora, undici destinazioni turistiche con mete letterarie, in ordine alfabetico per non far torto a nessuna!

  • Barcellona (Spagna) è l’ambientazione di molti romanzi, dalle opere di Carlos Ruiz Zafón a La cattedrale del mare di Ildefonso Falcones, bestseller di successo degli ultimi anni, ma anche luogo di ambientazione di classici contemporanei come La piazza del Diamante di Mercé Rodoreda.
  • Dublino (Irlanda) ha molti motivi per essere considerata una città letteraria di tutto rispetto. Non solo è la città natale di James Joyce, Oscar Wilde o dei vincitori del Nobel della letteratura William Butler Yeats, Samuel Beckett e George Bernard Shaw ma è anche la sede della splendida biblioteca del Trinity College.
  • Edimburgo (Scozia) è la città natale di Arthur Conan Doyle e di Robert Louis Stevenson; inoltre è la città in cui J. K. Rowling ha iniziato a scrivere Harry Potter e il caffè in cui tutta la saga del maghetto ha preso forma ormai fa parte dei giri turistici della città.
  • Londra (Inghilterra) è una delle mete più gettonate dal turismo letterario: William Shakespeare, Charles Dickens, Virginia Woolf o George Orwell sono solo alcuni degli scrittori che hanno avuto a che fare con la città.
  • New York (Stati Uniti d’America): la Grande Mela è un classico fra le mete letterarie. Quale percorso turistico si può compiere seguendo un libro? Una idea potrebbe essere quella de Il giovane Holden di J. D. Salinger, ma anche seguire i passi dei protagonisti delle opere di Paul Auster. Ma la lista degli scrittori che si possono associare a New York è vasta: da John Dos Passos a Tom Wolfe, Patricia Highsmith, Jack Kerouac o Jonathan Franzen fino a Federico García Lorca.
  • Parigi (Francia): da Proust a Zola, giusto per citarne due, Parigi ha richiamato autori e autrici di ogni tipo. Come non approfittarne per un viaggio letterario?
  • Roma è Roma, anche per gli amanti della letteratura: la troviamo presente in innumerevoli romanzi e quasi a ogni passo ci sono vestigia e ricordi di autori e autrici, famosi o meno famosi, di ogni tempo.
  • San Pietroburgo (Russia): la capitale dell’Impero Zarista è una meta letteraria di primissimo livello, visto che molti grandi autori russi sono stati legati alla città in un modo o in un altro e l’hanno inserita nelle loro opere. Il pensiero corre subito a Dostoevskij e al suo Delitto e castigo: possiamo seguire le orme del protagonista per le vie della città o anche visitare la casa museo in cui morì Dostoevskij stesso o la sua tomba.
  • Santiago del Cile ha avuto grande importanza nella vita di Pablo Neruda e Gabriela Mistral, entrambi Nobel per la letteratura (Gabriela è stata maestra di Pablo), motivo già di per sé sufficiente per farvi un bel viaggio letterario!
  • Stoccolma (Svezia): oltre a essere la città del Premio Nobel per la letteratura è anche la città della saga Millennium di Stieg Larsson. Inoltre, la capitale svedese ha un parco tematico per bambini dedicato a Pippi Calzelunghe, personaggio nato dalla fantasia della scrittrice Astrid Lindgren.
  • Venezia è una delle città più amate dal turismo mondiale e una delle meglio rappresentate nelle opere letterarie di ogni tempo.

Foto | Pixabay








Potrebbe interessarti anche…

Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: “Nulla che sia umano mi è estraneo” (Terenzio) e “Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo” (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, è blogger su varie testate di nanopublishing, oltre che editore della Graphe.it.