0
pubblicato martedì, 28 luglio 2015 da Natale Fioretto in Grammatica
 
 

Parole con y: come scriverle correttamente

Parole con y

La y, ìpsilon, o, come si diceva tempo fa con un’espressione che non ha avuto molto successo, i greca occupa una posizione arretrata nell’alfabeto latino che denuncia il tardivo arrivo in un sistema grafico che non ne aveva gran bisogno. In effetti, nell’alfabeto latino questa lettera non esisteva perché, molto semplicemente, non serviva; venne introdotta per trascrivere parole e prestiti dal greco: crypta, physica, mytho che poi si sono evoluti in cripta, fisica, mito.

La posizione defilata – anche nell’alfabeto in uso in Italia la lettera in questione occupa il penultimo posto – rende l’uso della y alquanto ondivago. Cerchiamo di chiarire alcuni dubbi su come scrivere le parole con y, sia quelle che iniziano con questa lettera che quelle che hanno la y all’interno.

Dobbiamo scrivere yogurt o iogurt? Yoga, yogi o ioga, ioghi? Zayn o Zain? Yugoslavia o Jugoslavia

Parole con y

Andiamo per ordine. Per quanto concerne lo yogurt sono accettate tre grafie: yogurt, yoghurt e iogurt. La prima forma deriva direttamente dal turco yoğurt (pronunciata ioort) ed è proprio da quell’area che proviene l’abitudine di consumare latte fermentato. La seconda variante è influenzata dalle grafie di alcune lingue germaniche, come olandese e tedesco, la terza italianizza il grafema y. Difficile a questo punto sbagliare, scriviamo in tutta serenità secondo l’estro del momento: lo yogurt sarà comunque piacevole al palato.

La grafia del termine yoga si è stabilizzata nella forma che usa le y e influenza anche i termini derivati: ad esempio, yogi (pronunciato iòghi), colui, cioè, che pratica la disciplina. A questo punto e non per essere irriverenti, come non pensare al simpatico personaggio dei cartoni animati di Hanna & Barbera? L’orso Yoghi che nella grafia riproduce la pronuncia dell’originale Yogi Bear.

Recentemente, il nome di uno degli ex componenti della boy band One Direction, Zayn Malik, ha fatto sorgere delle pacifiche discussioni circa la grafia corretta da utilizzare. Dissipiamo i dubbi e scriviamo Zayn, “di spirito bello”.

Un altro dubbio che può riguardare la lettera y è Jugoslavia o Yugoslavia: ci va la lettera j o la y? La repubblica degli Slavi del sud, dopo una serie di vicissitudini, non esiste più, mentre il nome resiste, se non altro per motivi storici, in entrambe le grafie. Se volessimo, tuttavia, essere scrupolosi, dovremmo scrivere Jugoslavia. I paesi che componevano la Jugoslavia postbellica, dopo un periodo caratterizzato da rapporti tesi e molto difficoltosi, si stanno riavvicinando da un punto di vista economico e culturale, tanto che si comincia a parlare di Jugosfera, sempre con J. È in inglese che si scrive Yugoslavia, con la y. Ma in italiano è Jugoslavia.

Foto | Word It Out




Natale Fioretto

 

Natale Fioretto è docente di lingua italiana e di traduzione dal russo presso l’Università per Stranieri di Perugia. Si occupa da anni di metodologia dell’insegnamento della lingua italiana come L2. È appassionato di Valdo di Lione e Francesco d’Assisi.