0
pubblicato sabato, 19 marzo 2016 da Roberto Russo in Zibaldone
 
 

Festa del papà 2016: il significativo doodle di Google

Festa del papà 2016 Google doodle

Il doodle di Google per la festa del papà 2016

Buona festa del papà 2016 a tutti i padri che seguono GraphoMania e a tutti i papà in generale. Come diceva Friedrich Schiller: «Non è la carne e il sangue, ma il cuore che ci rende padri e figli» ed è per questo che noi vogliamo fare gli auguri a tutti – e sottolineiamo tutti! – i papà.

Anche Google celebra la festa del papà 2016 con un bel doodle che, tra l’altro, ci sembra molto significativo. Su uno zerbino (che invece al classico “Salve” reca la scritta “Google”) sono poggiate due paia di scarpe: uno da adulto e uno da bambino. Le scarpe sono pronte per essere indossate e sembrano quasi in movimento. Le scarpe per l’adulto – il papà – formano le due lettere “o” di Google, mentre quelle da bambino – o da bambina – sono accanto. L’idea che ci piace di questo doodle è quella del cammino che si fa insieme tra padre e figlio/figlia: come se insieme si stesse iniziando a camminare nel mondo. Si è sulla soglia di casa e ci si prepara per uscire e in questo i figli non sono soli, ma c’è con loro il papà.

Il doodle di Google per la festa del papà 2016 (disponile oltre che da noi in Italia anche in Bolivia, Croazia e Spagna) torna anche nelle pagine interne, anche se lì il tappetino è scomparso.

Approfondimenti per la festa del papà 2016

Oltre il doodle di Google se volete potete approfondire la festa del papà 2016 con i nostri link:




Roberto Russo

 

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.