0
pubblicato venerdì, 25 marzo 2016 da Nymeria in Mondolibri
 
 

Libri fantasy da regalare: qualche consiglio

Libri fantasy da regalare

Libri fantasy da regalare

Pensate che regalare un libro fantasy sia semplice? Scordatevelo. Prima di tutto a chi lo state regalando? A un appassionato del genere? Non ci provate neppure, molto probabilmente ha l’ultima novità editoriale fresca di stampa in mano, ha già tutti gli ordini pronti su IBS e Amazon e rischiereste non solo di comprargli un doppione, ma anche un libro di un autore che magari non sopporta. Se proprio volete cimentarvi in questo campo, provate a indagare su vecchi libri fuori catalogo che vorrebbe tanto avere e cercate di procurarglieli: eBay a volte fa meraviglie.

State regalando un libro fantasy a un non appassionato? Assicuratevi che non odi il genere, altrimenti sarebbe tempo e soldi sprecati. Molti lettori covano pregiudizi innati nei confronti del fantasy e solo in rari e illuminati casi si riesce a fargli cambiare idea. Occhio poi alle saghe: regalare il primo libro di una dodecalogia potrebbe farvi piovere addosso terribili maledizioni, anche se non gravi quanto quelle in caso di regalo del quinto libro della suddetta dodecalogia in assenza dei volumi precedenti.

Di solito quando regalo un libro fantasy cerco di andare su romanzi autoconclusivi e solo se so che sono persone a cui piacciono i fantasy, ma che non siano maniaci come me. In questo caso di sicuro alcuni volumi particolari non li hanno. Per esempio ultimamente ho regalato Dark Rock Chronicles di Marco Guadalupi a diversi amici, il tono fresco e divertente, la storia originale sono piaciuti assai. Così come Questo non è un romanzo fantasy di Roberto Gerilli, anche qui volume autoconclusivo ironico al punto giusto. Altro romanzo che ho spesso regalato è Guida galattica per autostoppisti di Douglas Adams, seguito a ruota da Buona apocalisse a tutti di Terry Pratchett. È vero, Pratchett scrive i libri della serie Mondodisco che, pur essendo quasi tutti autoconclusivi, fanno parte comunque dello stesso ciclo, però ha scritto anche romanzi indipendenti. E se cito Terry Pratchett, allora che dire di Neil Gaiman? Tantissimi i suoi romanzi autoconclusivi da regalare, l’unica è assicurarsi che dall’altra parte non li abbiano già tutti.

Volete andare sul classico? Che ne dite di una bella edizione con mappa de Il Signore degli Anelli? O la nuova edizione di Harry Potter? In questo caso anche se già avessero le precedenti edizioni, complici copertine e bonus aggiuntivi anche avere il doppione non dà fastidio.

Foto | David Jackmanson




Nymeria

 

Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film… ce la farò?