0
pubblicato giovedì, 30 giugno 2016 da Roberto Russo in Zibaldone
 
 

Frasi sulle vacanze, per rilassarsi con sprint

Frasi sulle vacanze

Le più intriganti frasi sulle vacanze

L’estate è sinonimo di vacanze: chi più, chi meno in questo periodo si va un po’ in vacanza (le tanto agognate ferie!) per riposarsi e ricaricarsi, come si è soliti dire. È pur vero che a volte le vacanze sono così faticose che forse sarebbe meglio non farle, ma qui entriamo nel campo delle scelte personali e ognuno è responsabile delle proprie azioni!

Per assaporare il periodo, ecco alcune frasi sulle vacanze di autori e autrici di ogni tipo, perché le vacanze più o meno le facciamo tutti (e non è mica detto che chi se ne va in giro per mete esotiche sia più in vacanza di chi se ne sta a casa a riposarsi sul divano!).

Allora, pronte e pronti? Buone vacanze!

Le più simpatiche frasi sulle vacanze

  • Coraggio uomo. Sappi apprezzare questa villeggiatura, questo mutare una volta tanto, come l’aria, il punto di vista… ti aiuta a deporre la spoglia, per qualche istante a fingerti Dio. (Paul Klee)
  • Desideriamo spiagge assolate, e poi passiamo il tempo a tenere il sole lontano dalla nostra pelle, l’acqua salata fuori dai nostri corpi, e la sabbia fuori dalle nostre cose. (Erma Bombeck)
  • Dopo tutto, la parte migliore di una vacanza non è tanto il riposarsi, quanto il vedere tutti gli altri colleghi di lavoro che non lo possono fare. (Kenneth Grahame)
  • Eravamo indecisi tra il divorzio e le vacanze. Poi abbiamo pensato che le vacanze alle isole Bermuda, in due settimane sono finite, mentre un divorzio, dura tutta la vita. (Woody Allen)
  • Esistono vacanze più profonde che il prendere congedo dal proprio sé? (Amélie Nothomb)
  • Essere in vacanza è non avere niente da fare e avere tutto il giorno per farlo. (Robert Orben)
  • Il far niente è una meravigliosa occupazione. Peccato che bisogna rinunciarvi durante le vacanze, quando l’essenziale è proprio quello di fare qualcosa. (Pierre Daninos)
  • Il turismo è un’industria che consiste nel trasportare delle persone che starebbero meglio a casa loro, in posti che sarebbero migliori senza di loro. (Jean Mistler)
  • L’attuale concetto occidentale di ferie risulta feroce, quanto la concezione stessa del lavoro, non soltanto perché interferisce in modo profondo con il senso della libertà, ma perché ne trasforma il significato. Nel periodo delle ferie, milioni di persone sono obbligate a divertirsi, così come nel resto dell’anno sono obbligate a lavorare senza tregua, a sognare di trovare un lavoro o a guarire dai guasti e dalla malattie, causate da un’attività lavorativa coatta e quotidiana. (Silvano Agosti)
  • L’unica ragione per la quale chiediamo alle altre persone come è andata la loro vacanza è perché vogliamo raccontare la nostra. (Chuck Palahniuk)
  • La civiltà si misurerà dai mesi di vacanze che i lavoratori strapperanno ai padroni. (Maurice Toesca)
  • La formica è saggia ed esperta, ma non abbastanza da prendersi una vacanza. (Clarence Day)
  • Le uniche vacanze dell’uomo sono i nove mesi che trascorre nel grembo materno. (Frédéric Dard)
  • Le vacanze, per la maggior parte dei miei amici di New York, devono essere dinamiche. Se ne vanno al largo con delle barche prese a nolo, muniti di lenze robustissime, e si attaccano a grossi pesci rabbiosi. Non appena si apre la stagione della caccia saettano via a scambiare raffiche di pallini con altri sportivi. D’estate si infilano i ramponi e si precipitano su per i monti, e d’inverno si mettono gli sci e si precipitano giù dai monti. Facciano pure. A me personalmente, piace bighellonare per le spiagge e arricchire la mia collezione di conchiglie e di bellezze al bagno. (Richard Powell)
  • Niente logora così tanto come le vacanze, quando si prolungano. (Jean-Christophe Rufin)
  • Non andate in vacanza durante l’estate: troverete soltanto gente di cattivo umore. (Dino Risi)
  • Non si ha mai tanto bisogno di una vacanza quanto nel momento in cui vi si è appena tornati. (Ann Landers)
  • Pensavo che le vacanze svuotassero la testa. Ma niente, le vacanze svuotano solo una cosa: il portafoglio. (Jean-Philippe Blondel)
  • Per me le vacanze d’estate sono tre mesi filati di senso di colpa. Visto che fa bello, tutti si aspettano di vederti fuori a “spassartela”. E se non stai fuori tutto il giorno, la gente pensa che c’è qualcosa che non va. Ma la verità è che a me piace di più stare in casa. Il mio ideale di vacanza è davanti alla TV a giocare alla playstation con le tende chiuse e la luce spenta. (Jeff Kinney)
  • Perché in vacanza ci si ostina a scegliere dodici cartoline postali differenti, quando poi in realtà sono destinate a dodici persone che non si conoscono tra di loro? (Sacha Guitry)
  • Riesco ad annoiarmi benissimo qui senza andare in ferie. (Vittorio Feltri)
  • Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il loro lavoro. (Bertrand Russell)
  • Se uno passasse un anno intero in vacanza, divertirsi sarebbe stressante come lavorare. (William Shakespeare)
  • Una vacanza perpetua è una definizione calzante di inferno. (George Bernard Shaw)
  • Uno dei sintomi di un prossimo collasso nervoso è la convinzione che il proprio lavoro sia tremendamente importante, e che concedersi un po’ di vacanza sarebbe causa di chissà quali disastri. Se fossi medico prescriverei una vacanza a tutti quei pazienti che considerano importante il loro lavoro. (Bertrand Russell)
  • Vacanze: due settimane sulle sabbie di sole e il resto dell’anno, sulle graticola dei debiti finanziari. (Sam Ewing)

Foto | Pixabay




Roberto Russo

 

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.