0
pubblicato lunedì, 18 luglio 2016 da Roberto Russo in Premi letterari
 
 

Premio Bancarella 2016: vince Margherita Oggero con «La ragazza di fronte»

Premio Bancarella 2016

Premio Bancarella 2016: Margherita Oggero vince con La ragazza di fronte; a Giovanni Trapattoni il Bancarella dello Sport

Il Premio Bancarella 2016 è andato a Margherita Oggero per il libro La ragazza di fronte (Mondadori). Ad aggiudicarsi così l’edizione numero 64 del Premio dei librai è stato un romanzo che parla delle vite degli altri, di come le vediamo e di come sono in realtà.

Margherita Oggero ha vinto il Premio Bancarella 2016 con 88 voti. Gli altri libri in lizza per il riconoscimento si sono piazzati in questo modo: Lucina Riley, Ally nella tempesta (Giunti) 84 voti; Roberto Costantini, La moglie perfetta (Marsilio) 77 voti; Lorenzo Licalzi, L’ultima settimana di settembre (Rizzoli) 73 voti; Alberto Cavanna, La nave delle anime perdute (Cairo) 52 voti e Gesuino Némus, La teologia del cinghiale (Elliot), 49 voti.

La cerimonia di assegnazione del Premio Bancarella 2016 è avvenuta, come da tradizione, a Pontremoli in piazza della Repubblica ed è stata condotti da Letizi Leviti e Dario Vergassola. La giornata era iniziata con la Messa dei Librai in Duomo a cui aveva fatto seguito la presentazione del libro Sulla via francigena di Lorenzo Del Boca e Angelo Moia (Utet). Nel pomeriggio Giuseppe Benelli aveva intervistato Andrea Vitali, Presidente del Premio Bancarella 2016, a proposito del suo libro Le mele di Kafka (Garzanti).

Il giorno prima, sabato 16 luglio, era stato assegnato anche il Premio Bancarella dello Sport, giunto quest’anno alla sua cinquantatreesima edizione: a vincere è stato Giovanni Trapattoni, con Bruno Longhi per il libro Non dire gatto. La mia vita sempre in campo, tra calci e fischi (Rizzoli). In occasione del Bancarella dello Sport è stato premiato anche Federico Buffa con il «Premio Giornalistico Bruno Raschi».

Come sempre, il Premio Bancarella «canta fuori del coro» e premia quei libri che secondo i librai, osservatori attenti e qualificati del mercato libraio, meritano di vincere. Spiace solo notare che la comunicazione del Premio Bancarella è un po’ carente e reperire notizie non è facile. Magari per il prossimo anno ci si potrà affidare a un buon ufficio stampa?

Foto | Brochure del Premio

Premio Bancarella 2016: “Io sono zero” di Ballerini vince il Bancarellino

Premio Bancarella 2016: Io sono Zero di Luigi Ballerini vince il Bancarellino

Premio Bancarella 2016: Io sono zero di Luigi Ballerini vince il Bancarellino

22 maggio 2016 Io sono Zero di Luigi Ballerini, edito da Il Castoro a vinto il Premio Bancarellino 2016. A decretarne la vittoria è stata una giuria di 1500 ragazzi che fin dalla mattina ha gremito piazza della Repubblica a Pontremoli; alle 12 sono iniziate le operazioni di voto e poi, dopo lo spoglio, si è avuta la proclamazione del titolo vincitore.

Io sono Zero di Luigi Ballerini è un testo adatto alla lettura dai 14 anni in su e questa è la sinossi: «Zero sta per compiere quattordici anni. Non ha mai toccato un altro essere vivente, non ha mai patito il freddo o il caldo, non sa che cosa sia il vento o la neve. Zero è vissuto nel Mondo, un ambiente protetto, dove è stato educato, allenato e addestrato a combattere attraverso droni. La sua guida da sempre è Madar, una voce che lo premia quando raggiunge gli obiettivi, lo consola quando sente il vuoto intorno a sé. A suo modo, Zero è felice, orgoglioso dei risultati che ottiene, disciplinato e allo stesso tempo impaziente di capire che cosa gli riserva il futuro. Quando un giorno il Mondo si spegne, e diventa tutto buio, Zero pensa si tratti di una nuova grande prova. Cerca delle porte, in qualche modo esce. Dal Mondo virtuale in cui è cresciuto entra nel mondo, quello reale, dove nevica e fa freddo, non si comunica attraverso schermi, non c’è nulla che lui sappia riconoscere. Inizia da qui la seconda storia di Zero che, in una fuga sempre più pericolosa da chi l’ha cresciuto, dovrà capire la ragione della sua esistenza e dovrà trovare un modo per vivere nel mondo reale. Un mondo complicato dove dentro e fuori, sapori e odori, amore e ribellione esplodono. Ma si può dimenticare come si è cresciuti?».

Foto | Twitter

Premio Bancarella 2016: la cinquina finalista del Bancarellino

Premio Bancarella 2016: il Bancarellino

Premio Bancarella 2016: il Bancarellino

8 maggio 2016 – Il Premio Bancarellino 2016 ha la sua cinquina finalista: tra i venti presentati per l’edizione di quest’anno sono stati scelti i cinque libri vincitori del Premio Selezione Bancarellino 2016 e tra questi verrà poi votato il libro vincitore, nella finale in programma a Pontremoli il prossimo 21 maggio.

I libri vincitori del Premio Selezione Bancarellino 2016 sono i seguenti:

  1. Paola Zannoner, A piedi nudi, a cuore aperto, De Agostini
  2. Loredana Frescura – Marco Tomatis, Sarò io la tua fortuna, Giunti Junior
  3. Emanuela Da Ros, La storia di Marinella. Una bambina del Vajont, Feltrinelli
  4. Elisabetta Gnome, Olga di carta. Il viaggio straordinario, Salani
  5. Luigi Ballerini, Io sono zero, Il Castoro

Come è noto il Premio Bancarellino è riservato a un libro di narrativa per ragazzi e affonda le proprie origini nella «prima Giornata dei ragazzi nella Città dei librai che si tenne a Pontremoli il 17 agosto 1957 in occasione della proclamazione del vincitore del Bancarella di quell’anno». Come spiega Giuseppe Benelli sul sito del Bancarella: « Il “Progetto Lettura” è la parte più importante della manifestazione, quella che intende fare dei ragazzi i veri protagonisti del Bancarellino: sono loro infatti non solo a premiare, ma anche a selezionare i libri più meritevoli, avendo inoltre l’opportunità di discuterne con gli autori nel corso di incontri che vengono organizzati dalla Fondazione. Il “Bancarellino” dunque non è una realtà secondaria nel settore del Premio Bancarella che lo contiene, perché ha una funzione didattico – culturale primaria».

Premio Bancarella 2016: la sestina finalista del Bancarella dello Sport

Premio Bancarella 2016: la sestina del 53° Premio Selezione Bancarella Sport 2016

Premio Bancarella 2016: la sestina del 53° Premio Selezione Bancarella Sport 2016

11 aprile 2016 – La sestina finalista del Premio Bancarella dello Sport 2016 è così composta:

  1. Francesco Moser, con Davide Mosca, Ho osato vincere, Mondadori
  2. Daniela Giuffré e Antonio Scuglia, Game over. Calcio truccato, ora basta!, Minerva
  3. Francesco Acerbi, con Antonio Pucci, Tutto bene. La mia doppia vittoria sul tumore, Sperling & Kupfer
  4. Giovanni Trapattoni, con Bruno Longhi, Non dire gatto. La mia vita sempre in campo, tra calci e fischi, Rizzoli
  5. Gaia Piccardi e Andrea Pasqualetto, Per amore. Storia di Carolina (e Alex), Piemme
  6. Gianna Garbelli, Il fighter d’Italia Giancarlo Garbelli. Il pugilato è violento ma la violenza non è il pugilato, Rai-Eri

A scegliere i sei titoli una commissione presieduta da Paolo Francia. I sei libri vincono, così, il 53° Premio Selezione Bancarella Sport 2016. Ora la palla passa ai componenti della cosiddetta “grande giuria”: ottanta giurati del mondo della cultura a vario titolo (sportivi, giornalisti, librai) esprimeranno il loro voto e il vincitore assoluto sarà proclamato a Pontremoli il prossimo 16 luglio.

Foto | FB

Premio Bancarella 2016: la premiazione sarà il 17 luglio

Premio Bancarella 2016

La sestina finalista del Premio Bancarella 2016

Domenica 17 luglio, in piazza della Repubblica a Pontremoli, ci sarà l’annuncio del libro vincitore del Premio Bancarella 2016, dopo che il notaio avrà aperto ed effettuato lo spoglio con i voti inviati dai duecento librai che costituiscono la Giuria della 64 edizione del Premio Bancarella. Il calendario è stato reso noto durante la conferenza stampa tenutasi a Milano nella Sala Consiliare della Banca Cesare Ponti, a cui hanno preso parte Gianni Tarantola, Presidente della Fondazione Città del Libro, Ignazio Landi, Segretario del Premio, Roberto Lazzarelli, Presidente dell’Unione Librai, Angelo Barnassi, Presidente dell’Unione Librai delle Bancarelle e Lucia Baracchini, sindaco del Comune di Pontremoli.

Alla data del 17 luglio si giungerà dopo un tour in varie città italiane per far conoscere i libri in finale:

  • giovedì 19 maggio – Ravenna: incontro gli studenti delle scuole superiori della città
  • venerdì 20 maggio – Cesena: altro incontro con gli studenti
  • venerdì 10 giugno – Cesena: consegna agli autori finalisti del Premio Selezione Bancarella 2016

Sempre nel mese di giugno sono in programma due incontri con gli autori, uno a Sesto San Giovanni e uno a Carrara.

Presidente del Premio Bancarella 2016 è Andrea Vitali che si è aggiudicato il premio nel 2006 con il libro La figlia del Podestà.

Premio Bancarella 2016: la sestina finalista

18 marzo 2016 – È stata scelta la sestina finalista del Premio Bancarella 2016. La giuria del Premio Bancarella – giunto quest’anno alla sessantaquattresima edizione – è composta da librai, considerati interpreti del gusto dei lettori. La sestina finalista del Premio Bancarella 2016 è così composta:

  1. Gesuino Nemus, La teologia del cinghiale, Elliot
  2. Alberto Cavanna, La nave delle anime perdute, Cairo Editore
  3. Lorenzo Licalzi, L’ultima settimana di settembre, Rizzoli
  4. Margherita Oggero, La ragazza di fronte, Mondadori
  5. Lucinda Rilley, Le sette sorelle. Ally nella tempesta, Giunti
  6. Roberto Costantini, La moglie perfetta, Marsilio

Il calendario completo dell’edizione 2016 del Premio Bancarella sarà reso noto lunedì 21 marzo a Milano, nella Sala del Consiglio della Banca Cesare Ponti.

Via | dal sito del Premio








Potrebbe interessarti anche…

Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: “Nulla che sia umano mi è estraneo” (Terenzio) e “Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo” (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, è blogger su varie testate di nanopublishing, oltre che editore della Graphe.it.