0
pubblicato martedì, 6 settembre 2016 da Roberto Russo in Premi letterari
 
 

Profilo biografico e libri di Andrea Tarabbia

Andrea Tarabbia

Andrea Tarabbia

Andrea Tarabbia è uno scrittore italiano. È nato a Saronno («in provincia di Varese ma grazie a dio vicina a Milano», scrive sul suo sito) il 28 maggio 1978. Si è laureato in letteratura russa a Milano con una tesi su Vladimir Majakovskij. Ha, poi, conseguito il dottorato di ricerca in teoria e analisi del testo presso l’università degli studi di Bergamo. Titolo della tesi è stato «Grammatica dello spazio. Con un’indagine topologica su Canti del caos di Antonio Moresco». Vive a Bologna con la sua famiglia.

Dal 2006 al 2012 è stato redattore della rivista «Il primo amore» e suoi articoli e testi sono stati pubblicati su «Studio», «Vanity Fair», «Liberazione», «Gli altri», «Rassegna sindacale», «Nuovi Argomenti» e «Playboy». È collaboratore de «L’Indice dei libri del mese» e «IL».

Nel 2009 per la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori ha curato la mostra itinerante «Copy in Italy. Autori italiani nel mondo dal 1945 a oggi». Il catalogo della mostra è stato pubblicato da Effigie. Tra l’altro segnaliamo che nel 2013, nella rivista «PreText. Libri & periodici, del loro passato del loro futuro» ha pubblicato l’articolo: «Una memoria ordinata. La Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. Nata per accogliere i “gioielli” di casa Mondadori, con il tempo si è trasformata nel luogo dove ricostruire l’esperienza di un’impresa culturale»

I libri di Andrea Tarabbia

Oltre ai vari articoli e contributi per riviste, Andrea Tarabbia ha pubblicato romanzi, saggi e racconti.

  • Romanzi
  • Racconti
    • 2013: La ventinovesima ora (Mondadori) – solo in eBook
  • Saggi
    • 2010: Indagine sulle forme possibili (Aracne)
    • 2011: La patria non esiste (Il Saggiatore) solo in eBook
    • 2012: Il cimitero degli anarchici (Franco Angeli)
    • 2013: «Grammatica dello spazio» in La lotta per nascere. Nove tesi su Antonio Moresco a cura di Carla Benedetti (Effigie edizioni)
    • 2014: La buona morte. Viaggio nell’eutanasia in Italia (Manni)
  • Traduzioni
    • 2012: Michail Bulgakov, Diavoleide (Voland)

Infine, nel 2011 ha scritto la prefazione per la plaquette Papez di Claudio Pagelli pubblicata da L’arcolaio.

Foto | screenshot da Youtube








Potrebbe interessarti anche…

Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: “Nulla che sia umano mi è estraneo” (Terenzio) e “Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo” (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, è blogger su varie testate di nanopublishing, oltre che editore della Graphe.it.