0
pubblicato martedì, 6 settembre 2016 da Roberto Russo in Premi letterari
 
 

Profilo biografico e libri di Andrea Tarabbia

Andrea Tarabbia

Andrea Tarabbia

Andrea Tarabbia è uno scrittore italiano. È nato a Saronno («in provincia di Varese ma grazie a dio vicina a Milano», scrive sul suo sito) il 28 maggio 1978. Si è laureato in letteratura russa a Milano con una tesi su Vladimir Majakovskij. Ha, poi, conseguito il dottorato di ricerca in teoria e analisi del testo presso l’università degli studi di Bergamo. Titolo della tesi è stato «Grammatica dello spazio. Con un’indagine topologica su Canti del caos di Antonio Moresco». Vive a Bologna con la sua famiglia.

Dal 2006 al 2012 è stato redattore della rivista «Il primo amore» e suoi articoli e testi sono stati pubblicati su «Studio», «Vanity Fair», «Liberazione», «Gli altri», «Rassegna sindacale», «Nuovi Argomenti» e «Playboy». È collaboratore de «L’Indice dei libri del mese» e «IL».

Nel 2009 per la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori ha curato la mostra itinerante «Copy in Italy. Autori italiani nel mondo dal 1945 a oggi». Il catalogo della mostra è stato pubblicato da Effigie. Tra l’altro segnaliamo che nel 2013, nella rivista «PreText. Libri & periodici, del loro passato del loro futuro» ha pubblicato l’articolo: «Una memoria ordinata. La Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori. Nata per accogliere i “gioielli” di casa Mondadori, con il tempo si è trasformata nel luogo dove ricostruire l’esperienza di un’impresa culturale»

I libri di Andrea Tarabbia

Oltre ai vari articoli e contributi per riviste, Andrea Tarabbia ha pubblicato romanzi, saggi e racconti.

  • Romanzi
  • Racconti
    • 2013: La ventinovesima ora (Mondadori) – solo in eBook
  • Saggi
    • 2010: Indagine sulle forme possibili (Aracne)
    • 2011: La patria non esiste (Il Saggiatore) solo in eBook
    • 2012: Il cimitero degli anarchici (Franco Angeli)
    • 2013: «Grammatica dello spazio» in La lotta per nascere. Nove tesi su Antonio Moresco a cura di Carla Benedetti (Effigie edizioni)
    • 2014: La buona morte. Viaggio nell’eutanasia in Italia (Manni)
  • Traduzioni
    • 2012: Michail Bulgakov, Diavoleide (Voland)

Infine, nel 2011 ha scritto la prefazione per la plaquette Papez di Claudio Pagelli pubblicata da L’arcolaio.

Foto | screenshot da Youtube








Potrebbe interessarti anche…

Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.