0
pubblicato lunedì, 31 ottobre 2016 da Roberto Russo in Zibaldone
 
 

Il bellissimo doodle di Google per Halloween 2016

Doodle Google per Halloween 2016

Google augura «Buon Halloween 2016» con un bellissimo doodle

In occasione di Halloween 2016 Google ha realizzato un doodle veramente bello che, però, non è disponibile in Italia! Ovviamente, ci si può accedere dalla pagina dei doodle di Google e vi assicuro che vale la pena vederlo. Tuttavia, pur non essendo disponibile per la versione in italiano di Google, il doodle di Buon Halloween 2016 è tradotto nella nostra lingua in tutte le sue parti.

Si tratta di un gioco interattivo che racconta una storia, in puro stile Halloween, naturalmente. La genialità, a mio modo di vedere, sta nel fatto che il protagonista del doodle è un gatto nero, di nome Momo. Sappiamo bene quanto Halloween rappresenti un pericolo per i gatti neri perché la stupidità umana li «sacrifica» in nome del divertimento.

Come giocare con il doodle di Google per Halloween 2016

La scena si apre in una biblioteca in cui ci sono il gatto Momo e i suoi amici: un gufo (che dorme), una zucca (che legge), un ranocchio (che cerca un libro) e un cagnolino (che si guarda intorno). Il gatto nero è al centro e legge un libro. All’improvviso irrompe un fantasma, si prende il libro che Momo sta leggendo e si porta via i suoi amici. Inizia così la ricerca di Momo. Attraverso vari livelli dovrà mettere fuori gioco i fantasmi con la bacchetta magica. E saremo noi ad azionare la bacchetta magica con il mouse: si disegnano sullo schermo una serie di linee e l’incantesimo viene lanciato.

Naturalmente, di livello in livello i fantasmi aumentano e anche gli incantesimi sono più complicati. Alla fine, ci troviamo dinanzi al «Grande fantasma» e annientarlo non sarà certo facile. Solo dopo aver distrutto quest’ultimo fantasma torneranno gli amici di Momo e il libro che stava leggendo.

Un doodle veramente ben concepito e ben realizzato (la lista dei credit è molto lunga). E anche il gatto Momo è un gatto vero e proprio. Come abbiamo detto si chiama Momo e vive con Juliana Chen, una delle disegnatrici di doodle per Google.

Che dire, allora? Buon Halloween 2016 con tanto di gatto nero!




Roberto Russo

 

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.