0
pubblicato martedì, 13 dicembre 2016 da Nymeria in Mondolibri
 
 

Il sole sorgerà ancora di Hemingway: riassunto e frasi significative

Ernest Hemingway, autore di «Fiesta (Il sole sorgerà ancora)»

Ernest Hemingway, autore di «Fiesta (Il sole sorgerà ancora)»

Il primo romanzo di Ernest Hemingway è Fiesta, noto anche come Il sole sorgerà ancora. Pubblicato nel 1926, si tratta apparentemente di una storia d’amore, ma nel volume troviamo anche il tema della morte, del rapporto dell’uomo con la natura e della virilità.

Il sole sorgerà ancora: la trama

La trama di Il sole sorgerà ancora racconta la storia di Robert Cohn, un americano che dopo la Prima Guerra Mondiale è andato a vivere a Parigi. Robert passa le sue giornate bevendo superalcolici nei locali e chiaccherando.

Da giovane Robert, di famiglia ebrea, aveva studiato a Princeton ed era diventato campione di boxe dei pesi medi. Tuttavia non partecipò mai attivamente alla vita universitaria. Finiti gli studi, sposò la prima ragazza che si interessò a lui. Da lei ebbe tre figli e poi divorziò, trasferendosi in California. Qui conobbe Frances, una donna molto ambiziosa. Fallita la rivista in cui Robert lavorava, Frances lo convinse a trasferirsi in Europa. Dopo un anno in viaggio, si recarono per due anni a Parigi: è qui che Robert diventa amico del letterato Braddocks e del giornalista Jake Barnes.

Robert a Parigi riesce a scrivere un romanzo che viene pubblicato immediatamente negli Stati Uniti. Sentendosi soffocato da Frances, chiede a Jake di partire per un viaggio, ma questi rifiuta. Quella sera Jake, una prostituta di nome Georgette, Robert e France si incontrano in un ristorante e vanno poi tutti in un night club nella zona del Pantheon a ballare.

Qui incontrano Lady Brett Ashley, una donna inglese ricca, con parecchi divorzi alle spalle, molto libera in amore. Jack va via con Brett, ma Robert rimane molto colpito da questa donna. Jack e Brett si amano, ma i due non possono avere rapporti sessuali perché Jack è stato ferito in guerra ed è diventato impotente. Robert intanto capisce di essersi innamorato di Brett e per questo motivo litiga con Jack. Intanto Jack propone a Brett di andare a vivere insieme, mettendo da parte i continui tradimenti della donna, ma lei rifiuta.

Mentre Frances è via in Inghilterra, dagli Stati Uniti arriva Bill Gorton, vecchio amico di Jack. Insieme decidono di andare in vacanza in Spagna. Il gruppo è composto, oltre che da lui, anche da Robert e da Mike Campbell, futuro marito di Brett. Dopo essere andati a pescare, il gruppo va a Pamplona per vedere la corrida. Ma qui il gruppo si sgretola. Tutti cominciano a bere parecchio, Robert è vittima di continue battute antisemite e scatta una scazzottata prima con Jake e poi con Mike.

Il giorno dopo tutti tornano sobri. Brett va via col il giovane torero Romero di cui si è appena innamorata. Gli altri si separano: Mike va sulla costa come ospite perché non ha più soldi, Bill torna a Parigi e Jake decide di trascorrere ancora qualche giorno in Spagna. Viene poi raggiunto da un telegramma di Brett la quale gli chiede di raggiungerlo: Jake la trova in un albergo, sola e senza soldi.

La donna ha capito che finisce per distruggere tutti gli uomini che ama: i due stanno di nuovo insieme, ma sanno benissimo che una volta tornati a Parigi tutto tornerà esattamente come prima.

Alcune frasi del romanzo «Il sole sorgerà ancora»

E adesso alcune citazioni tratte dal romanzo:

  • Robert Cohn era stato un tempo campione di pugilato di Prìnceton, categoria pesi medi. Non crediate che questo, come titolo pugilistico, a me faccia una grande impressione, ma per Cohn significava molto. Non gli importava niente della boxe, anzi la detestava, ma l’aveva imparata, con fatica e sino in fondo, per reagire a quel senso di inferiorità e di insicurezza che gli derivavano a Prìnceton dall’essere trattato come ebreo (Incipit)
  • «Oh, Jake» Brett disse. «Noi due saremmo stati bene assieme». Di fronte a noi su una pedana, un poliziotto in kaki dirigeva il traffico. Alzò la sua mazza. La macchina improvvisamente rallentò, spingendo Brett contro di me. «Già» dissi io, «non è bello pensare così?» (Explicit)
  • Andare in un altro paese non cambia niente. Io ho provato. Non si può sfuggire se stessi solo spostandosi da un posto all’altro. Non c’è rimedio a questo.
  • Magari andando avanti s’impara qualcosa. A me non importava sapere cosa fosse tutta la faccenda. Forse però se scoprivate come viverci, potevate anche capire che cosa l’intera faccenda fosse
  • È straordinariamente facile fare il superiore su ogni cosa di giorno, ma di notte è tutta un’altra faccenda.

Foto | Billy Rose Theatre Division, The New York Public Library




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?