0
pubblicato sabato, 18 febbraio 2017 da Roberto Russo in Mondolibri
 
 

Classifica libri 2017: Georges Simenon conquista la vetta

Classifica libri 2017: dal 5 all’11 febbraio
Classifica libri 2017: dal 5 all’11 febbraio

Settimana di scalate quella dal 5 all’11 febbraio 2017 per quel che riguarda la classifica dei libri più venduti. Naturalmente, anche settimana di discese.

Sale La casa dei Krull di Georges Simenon e sale molto: era quinto la settimana scorsa e ora è primo. Sale anche Intrigo italiano di Lucarelli, che conquista la medaglia di bronzo. E ancora salgono di due posizioni La lingua geniale di Andrea Marcolongo e Torto marcio di Alessandro Robecchi.

C’è chi sale e c’è chi scende. L’arte di essere fragili di D’Avenia scende di una posizione, rimanendo sempre sul podio come medaglia d’argento. Dalla seconda posizione in quinta per lo screenplay di Animali fantastici e dove trovarli. Altre discese sono Nessuno come noi di Bianchini (da terzo e ottavo) e Fallen di Lauren Kate (da sesto a nono).

A questo punto non ci resta che guardare le new entry. In questa settimana ne sono due. La prima è il fiabesco Qualcosa di Chiara Gamberale che si piazza subito fuori dal podio. L’altra novità chiude la classifica: è Ragione & sentimento di Stefania Bertola.

L’intera classifica della settimana dal 5 all’11 febbraio 2017 risulta così composta:

  1. Georges Simenon, La casa dei Krull, Adelphi
  2. Alessandro D’Avenia, L’arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita, Mondadori
  3. Carlo Lucarelli, Intrigo italiano. Il ritorno del commissario De Luca, Einaudi
  4. Chiara Gamberale, Qualcosa, Longanesi
  5. J. K. Rowling, Animali fantastici e dove trovarli. Screenplay originale, Salani
  6. Andrea Marcologno, La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco, Laterza
  7. Alessandro Robecchi, Torto marcio, Sellerio
  8. Luca Bianchini, Nessuno come noi, Mondadori
  9. Lauren Kate, Fallen, Rizzoli
  10. Stefania Bertola, Ragione & sentimento, Einaudi

Guardando le case editrici, abbiamo due libri per Einaudi e Mondadori e poi uno a testa per Adelphi, Laterza, Longanesi, Rizzoli, Salani e Sellerio.

Classifica libri 2017: dal 29 gennaio al 4 febbraio

Alessandro D’Avenia torna capolista nella classifica dei libri più venduti dal 29 gennaio al 4 febbraio e spodesta J. K. Rowling. Così al primo posto troviamo L’arte di essere fragili (in barba alle stroncature che alcuni critici hanno fatto) e in seconda posizione c’è lo screenplay di Animali fantastici e dove trovarli. Che poi, vista l’uscita del film, si poteva anche puntare sulla riproposta del libretto originale, ma è stato scelto di investire sulla sceneggiatura. Chiude il podio Luca Bianchini con Nessuno come noi. A guardare le copertine dei tre libri più venduti si nota che sono tutte sul blu, colore che è il colore più usato in Internet e che secondo alcuni scienziati è il colore preferito in gran lunga da tutti. Sarà così anche per le copertine?

Le uniche due nuove entrate della settimana sono a metà classifica: La casa dei Krull di Simenon è quinto, seguito da Fallen di Lauren Kate. Saviano continua a scendere: la settimana scorsa era nono, ora è decimo.

La top ten dei libri più venduti nella settimana è così strutturata:

  1. Alessandro D’Avenia, L’arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita, Mondadori
  2. J.K. Rowling, Animali fantastici e dove trovarli. Screenplay originale, Salani
  3. Luca Bianchini, Nessuno come noi, Mondadori
  4. Carlo Lucarelli, Intrigo italiano. Il ritorno del commissario De Luca, Einaudi
  5. Georges Simenon, La casa dei Krull, Adelphi
  6. Lauren Kate, Fallen, Rizzoli
  7. Michael Connelly, Il passaggio, Piemme
  8. Andrea Marcolongo, La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco, Laterza
  9. Alessandro Robecchi, Torto marcio, Sellerio
  10. Roberto Saviano, La paranza dei bambini, Feltrinelli

Classifica libri 2017, dal 22 al 28 gennaio

L’unica new entry della classifica dei libri più venduti dal 22 al 28 gennaio è il testo di Emiliano Fittipaldi sulla lussuria in Vaticano: un saggio che, a differenza del precedente sull’avarizia, vende meno, forse anche perché, stringi stringi, non dice cose nuove rispetto a tutto quello che già si sapeva.

Regina della classifica resta J. K. Rowling che pubblica la sceneggiatura originale del film Animali fantastici e dove trovarli. Speriamo che prima o poi torni a scrivere un libro che due sceneggiature (anche Harry Potter 8 lo è) di fila un po’ stancano. Il podio, comunque, rimane inalterato.

Per il resto, niente di eclatante, solo un po’ di saliscendi: Bianchini era quarto e ora è ottavo e in quarta posizione troviamo Intrigo italiano di Lucarelli che la settimana scorso era penultimo. Sale anche La lingua geniale di Marcolongo, mentre scende La paranza dei bambini (da quinta a nona). Stabile Robecchi e rispunta, inossidabile, La dieta della longevità di Valter Longo.

La classifica completa dei libri più venduti dal 22 al 28 gennaio 2017 è così composta:

  1. J. K. Rowling, Animali fantastici e dove trovarli. Screenplay originale, Salani
  2. Alessandro D’Avenia, L’arte di essere fragili. Come leopardi può cambiarti la vita, Mondadori
  3. Michael Connelly, Il passaggio, Piemme
  4. Carlo Lucarelli, Intrigo italiano. Il ritorno del commissario De Luca, Einaudi
  5. Andrea Marcolongo, La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco, Laterza
  6. Emiliano Fittipaldi, Lussuria. Peccati, scandali e tradimenti di una Chiesa fatta di uomini, Feltrinelli
  7. Alessandro Robecchi, Torto marcio, Sellerio
  8. Luca Bianchini, Nessuno come noi, Mondadori
  9. Roberto Saviano, La paranza dei bambini, Feltrinelli
  10. Valter Longo, La dieta della longevità. Dallo scienziato che ha rivoluzionato la ricerca su staminali e invecchiamento, la dieta mima-digiuno per vivere sani fino a 110 anni, Vallardi

Per le case editrici è testa a testa tra Feltrinelli e Mondadori, con due titoli per uno. Poi le altre case editrici (Einaudi, Laterza, Piemme, Salani, Sellerio e Vallardi) portano a casa un titolo per una.

Classifica libri dal 15 al 21 gennaio 2017

E così J. K. Rowling torna in classifica, prima tra l’altro, con un nuovo libro del mondo di Harry Potter. In realtà non è affatto nuovo: perché di Animali fantastici c’è stato prima il libretto anni fa, poi il film e ora la sceneggiatura tratta dal film che è tratto dal libro. Insomma, l’idea che si stia spremendo fino all’osso il maghetto c’è tutta (anche in considerazione del fatto che di Animali fantastici sono previsti altri quattro film e che dopo si vocifera che ci saranno film tratti da Harry Potter 8). Che dire? Ottimo fiuto per le storie e per gli affari!

Le altre due novità nella classifica dal 15 al 21 gennaio 2017 sono due gialli: Il passaggio di Michael Connelly e Intrigo italiano di Carlo Lucarelli.

Chiude la classifica un gradito ritorno, uno dei libri più belli dello scorso anno: Le otto montagne di Paolo Cognetti.

La classifica dei libri più venduti nella settimana dal 15 al 21 gennaio 2017 risulta così composta:

  1. J.K. Rowling, Animali fantastici e dove trovarli. Screenplay originale, Salani
  2. Alessandro D’Avenia, L’arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita, Mondadori
  3. Michael Connelly, Il passaggio, Piemme
  4. Luca Bianchini, Nessuno come noi, Mondadori
  5. Roberto Saviano, La paranza dei bambini, Feltrinelli
  6. Lucinda Riley, La ragazza nell’ombra, Giunti
  7. Alessandro Robecchi, Torto marcio, Sellerio
  8. Andrea Marcolongo, La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco, Laterza
  9. Carlo Lucarelli, Intrigo italiano. Il ritorno del commissario De Luca, Einaudi
  10. Paolo Cognetti, Le otto montagne, Einaudi

Due titoli a Einaudi e altri due a Mondadori (cioè sempre all’unico gruppo) e poi un libro a testa per Feltrinelli, Giunti, Laterza, Piemme, Salani e Sellerio.

Classifica libri 2017 dall’8 al 14 gennaio

Sono due le new entry nella classifica dei libri più venduti nella settimana dall’8 al 14 gennaio 2017. La prima è il nuovo romanzo di Luca Bianchini dal titolo Nessuno come noi: un testo nostalgico che ci riporta nelle aule di un liceo degli anni Ottanta. Nessuno come noi sale subito sul podio, conquistando la medaglia di bronzo.

L’altra nuova entrata è rappresentata dal ritorno di Alessandro Robecchi con un thriller dal titolo Torto marcio, un testo che, a detta dell’editore è « capace di coniugare il romanzo di genere e quello di costume e di critica sociale».

La classifica completa della settimana dall’8 al 14 gennaio 2017 risulta così composta:

  1. Alessandro D’Avenia, L’arte di essere fragili, Mondadori
  2. Lucinda Riley, La ragazza nell’ombra, Giunti
  3. Luca Bianchini, Nessuno come noi, Mondadori
  4. Roberto Saviano, La paranza dei bambini, Feltrinelli
  5. Valter Longo, La dieta della longevità. Dallo scienziato che ha rivoluzionato la ricerca su staminali e invecchiamento, la dieta mima-digiuno per vivere sani fino a 110 anni, Vallardi
  6. Carlos Ruiz Zafón, Il labirinto degli spiriti, Mondadori
  7. Andrea Marcologno, La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco, Laterza
  8. Paula Hawkins, La ragazza del treno, Piemme
  9. Alessandro Robecchi, Torto marcio, Sellerio
  10. J. K. Rowling– John Tiffany – Jack Thorne, Harry Potter e la maledizione dell’erede, Salani

Per le case editrici presenti, la situazione è questa: tre titoli a Mondadori, e poi uno a testa a tutti gli altri (Feltrinelli, Giunti, Laterza, Piemme, Salani, Sellerio, Vallardi).

Classifica libri 2017 dall’1 al 7 gennaio

Anno nuovo, classifica nuova, libri non proprio così nuovi. Riprendiamo la classifica settimanale dei libri più venduti (basandoci sui dati elaborati da Nielsen Bookscan e pubblicati da Tuttolibri de La Stampa) e notiamo che, rispetto all’ultimo appuntamento del 2016, le novità in classifica sono poche.

In terza posizione troviamo la prima nuova entrata, vale a dire La ragazza nell’ombra, terzo appuntamento con la serie delle Sette Sorelle scritta da Lucinda Riley (i primi due titoli della serie sono stati: Le sette sorelle e Ally nella tempesta). Le altre tre new entry occupano gli ultimi tre posti della classifica. In ottava posizione figura La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco di Andrea Marcolongo. Gli altri due titoli sono ripescaggi del passato dovuti al fatto di essere diventati dei film, al cinema. Il GGG di Roald Dahl è nono (e al cinema c’è il film omonimo di Spielberg) mentre decimo è La casa per bambini speciali di Miss Peregrine scritto da Ransom Riggs (per l’uscita del film di Tim Burton il titolo è stato cambiato ed è diventato: La casa dei ragazzi speciali. Miss Peregrine).

La classifica completa dal 1 al 7 gennaio 2017 risulta così composta:

  1. Alessandro D’Avenia, L’arte di essere fragili. Come Leopardi può cambiarti la vita, Mondadori
  2. Roberto Saviano, La paranza dei bambini, Feltrinelli
  3. Lucinda Riley, La ragazza nell’ombra, Giunti
  4. Jeff Kinney, Diario di una schiappa. Non ce la posso fare!, Il castoro
  5. Carlos Ruiz Zafón, Il labirinto degli spiriti, Mondadori
  6. J. K. Rowling – John Tiffany – Jack Thorne, Harry Potter e la maledizione dell’erede, Salani
  7. Valter Longo, La dieta della longevità. Dallo scienziato che ha rivoluzionato la ricerca su staminali e invecchiamento, la dieta mima-digiuno per vivere sani fino a 110 anni, Vallardi
  8. Andrea Marcolongo, La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco, Laterza
  9. Roald Dahl, Il GGG, Salani
  10. Ransom Riggs, La casa dei ragazzi speciali. Miss Peregrine, Rizzoli







Potrebbe interessarti anche…

Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: “Nulla che sia umano mi è estraneo” (Terenzio) e “Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo” (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, è blogger su varie testate di nanopublishing, oltre che editore della Graphe.it.