0
pubblicato mercoledì, 22 febbraio 2017 da Giorgio Podestà in Mondolibri
 
 

L’avventurosa vita della scrittrice Jane Bowles

Jane Bowles (22 febbraio 1917-4 maggio 1973)
Jane Bowles (22 febbraio 1917-4 maggio 1973)

L’artrite tubercolare che la colpì da bambina ebbe certamente un ruolo determinante nella formazione della personalità di Jane Bowles (1917-1973) rimasta indelebilmente offesa a una gamba. Una forma di insicurezza le si insinuò così presto nell’anima, ne minò forse l’equilibrio psichico, alimentando in lei il desiderio di sorprendere, di suscitare scandalo, di lasciare spesso e volentieri gli astanti senza fiato. Il suo matrimonio con lo scrittore e compositore Paul Bowles, conosciuto a New York nel 1937 (un vero e proprio colpo di fulmine), diede il la a una vita itinerante. Irresistibilmente avventurosa.

Un amore trasformatosi però presto in una amicizia per la vita, lui attratto più dagli uomini che dalla moglie e lei, Jane Bowles, trascinata da passioni sempre più complicate e viscerali per le altre donne. Celebre la sua tormentata relazione con Cherifa, una giovane donna marocchina incontrata mentre la coppia viveva a Tangeri o quella con la cantante Libby Holman. Una vita pericolosamente in bilico la sua, dove sesso e alcol contribuirono a portare la Bowles verso l’autodistruzione.

Tuttavia dalla sua penna, a tratti miracolosa, uscirono opere dal tono straordinariamente inconsueto come Due signore perbene o il dramma teatrale The Summer House, rappresentato per la prima volta nel 1951 in un teatro della Pennsylvania e poi due anni dopo a Broadway con scarso successo, ma con gli incondizionati encomi di Tennessee Williams, John Ashbery e Truman Capote.

La vita sregolata, i drammi personali, i conflitti mai del tutto risolti minarono la salute già cagionevole di Jane Bowles. Il primo ictus la colpì nel 1957 quando aveva appena quarant’anni. Vista e movimento furono in parte compromessi. Tuttavia Bowles continuò caparbiamente a scrivere, cercando di superare le avversità. Seguirono lunghi soggiorni in America e in Inghilterra dove la scrittrice cercò di curarsi. Una lotta purtroppo impari: Jane Bowles si spense poi a Malaga, in Spagna, nel 1973.

Foto | Particolare della copertina del libro Jane Bowles: Collected Writings


Giorgio Podestà

 
Nato in Emilia si occupa di moda, traduzioni e interpretariato. Dopo la laurea in Lettere Moderne e un diploma presso un famoso istituto di moda e design, ha intrapreso la carriera di fashion blogger, interprete simultaneo e traduttore (tra gli scrittori tradotti in lingua inglese anche il premio Strega Ferdinando Camon).








Potrebbe interessarti anche…