0
pubblicato mercoledì, 8 marzo 2017 da Nymeria in Mondolibri
 
 

Libri da leggere quando si è tristi

Libri da leggere quando si è tristi
Libri da leggere quando si è tristi

Siete giù di morale? La tristezza non riesce ad abbandonarvi? Non importa quale sia la causa, se un amore finito, un litigio, problemi sul lavoro. L’importante è trovare qualcosa che ci aiuti a superare questi momenti difficili. E non c’è niente di meglio che un bel libro per svolgere questa delicata missione. Se volete scacciare la tristezza con l’allegria, allora vi conviene scegliere qualche libro per ridere. Sì, ma quali sono i libri da leggere quando si è tristi? Vediamone insieme alcuni.

Libri da leggere quando si è tristi

Consigliatissimo Il diario di Bridget Jones di Helen Fielding: la vita piena di pasticci di Bridget saprà di sicuro strapparvi più di un sorriso. Se volete ridere, consigliati anche i libri di Wodehouse, soprattutto quelli dedicati a Jeeves. Assolutamente esilaranti. Si ride anche con Zia Mame di Patrick Dennis: qui conoscerete la zia più stravagante di sempre, attraverserete con lei un’America fatta di feste, moda e pettegolezzi. Sempre per rimanere in tema di risate scaccia-tristezza, ci sarebbero anche tutti i libri della serie I Love Shopping di Sophie Kinsella. Ma attenzione: creano dipendenza. E non seguite le abitudini di shopping della protagonista Rebecca, sono deleterie per la carta di credito. O le carte di credito.

A metà tra i libri che fanno ridere e i libri pensati per farci riflettere abbiamo Alta fedeltà di Nick Hornby: le classifiche realizzate dal protagonista Rob vi sapranno rallegrare.

Uno sguardo ai classici

Se invece volete dedicarvi a qualcosa di più serio, ci sarebbero dei classici come Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway, Il giovane Holden di Jerome Salinger, adatto a tutti, e anche L’Alchimista di Paulo Coehlo. Il tema del sogno e del viaggio possono essere particolarmente indicati in questi casi. Ci sarebbe poi anche Fai bei sogni di Massimo Gramellini: potrebbe aiutarvi a capire quale strada intraprendere per superare momenti burrascosi.

Sempre per i classici che fanno ridere consigliamo anche Tre uomini in barca di Jerome K. Jerome: qui vi spancerete dalle risate con le disavventure di questi tre inglesi alle prese con una gita fuori porta. Rimaniamo nei classici. Potreste leggere o rileggere Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, di sicuro qui troverete spunti per essere più positivi.

Provare a leggere libri tristi?

Ci sarebbe poi un’altra prospettiva: leggere libri tristi che ci rendono felici. La filosofia alla base di questo pensiero è che leggere libri malinconici ci aiuta a diluire la nostra tristezza e a mettere nella giusta prospettiva la nostra vita. Un esempio potrebbero essere i Peanuts. Ci fanno ridere, ma leggendo veramente tra le righe, ciò di cui parlano è venato da una tristezza e, a volte, di un cinismo micidiali.

Foto | Xavier Sotomayor


Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?








Potrebbe interessarti anche…