2
pubblicato mercoledì, 5 aprile 2017 da Roberto Russo in News culturali
 
 

Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017: vincono «Muschio» e «L’estate che conobbi il Che»

Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017: vincono «Muschio» e «L'estate che conobbi il Che»
Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017: vincono «Muschio» e «L'estate che conobbi il Che»

I vincitori del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017 sono Muschio di David Cirici (Il Castoro), tradotto da Francesco Ferrucci per la categoria +6 e L’estate che conobbi il Che (Rizzoli) di Luigi Garlando per la categoria +11.

L’annuncio della vittoria è stato dato presso l’Illustrators Café della Bologna Children’s Book Fair. La cerimonia di premiazione è stata condotta da Loredana Lipperini, come lo scorso anno. Hanno partecipato Antimo Cesaro, Sottosegretario al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; Marilena Pillati, Vice Sindaco Comune di Bologna; Franco Boni, Presidente BolognaFiere; Giovanni Solimine, Presidente della Fondazione Bellonci; Giuseppe D’Avino, Presidente Strega Alberti Benevento; Romano Montroni, Presidente del Centro per il libro e la lettura; Gian Enrico Venturini, Vice Direttore Generale di BPER Banca. La diretta su Facebook è stata una tragedia!

A decretare la vittoria di Muschio e L’estate che conobbi il Che è stata una giuria di 60 scuole elementari e medie dislocate in tutta Italia e all’estero.

Il premio per ogni opera vincitrice è di euro 5.000, offerto da Strega Alberti. Visto che a vincere la categoria +6 stata un’opera in traduzione, un premio di pari entità è andato anche al traduttore: in questo caso è offerto da Bologna Fiere.

Da quest’anno c’è anche un premio (una targa e una somma di denaro) per la giuria, offerto da BPER Banca. L’Istituto che ha promosso migliori attività di promozione della lettura nella categoria +6 riceve un bonus di 1000 euro per l’acquisto di attrezzature scolastiche. L’alunno che, invece, ha scritto la migliore recensione di un libro finalista nella categoria +11 vince un bonus di 500 euro.

Ricordiamo che la prima edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi è stata vinta da Susanna Tamaro con Salta, Bart! (Giunti) per la categoria +6 e da Chiara Carminati con Fuori fuoco (Bompiani) per la categoria +11.

Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017: le due cinquine finaliste

28 ottobre 2016 – Il Comitato scientifico del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017 ha selezionato le due cinquine finaliste.

  • Categoria +6
    • David Cirici, Muschio (Il Castoro)
    • Contessa di Ségur, Quella peste di Sophie (Donzelli)
    • Gaia Guasti, Maionese, ketchup o latte di soia (Camelozampa)
    • Mino Milani, Ulisse racconta (Einaudi Ragazzi)
    • Guido Quarzo, Maciste in giardino (Rizzoli)
  • Categoria +11
    • Nicola Cinquetti, Ultimo venne il verme (Bompiani)
    • Luigi Garlando, L’estate che conobbi il Che (Rizzoli)
    • Benny Lindelauf, Nove braccia spalancate (Edizioni San Paolo)
    • Guia Risari, Il viaggio di Lea (Einaudi Ragazzi)
    • Kim Slater, Smart (Il Castoro)

Tutti testi validi, senza dubbio. Spiace però notare che sembrano ripetersi anche qui le logiche del Premio Strega. Con tanta varietà di libri presentati (88) e di «posti» a disposizione (10), possibile che le case editrici prese in considerazione siano più o meno sempre le stesse? Che bisogno c’era di inserire alcune case editrici in entrambe le categorie?

Tullio De Mauro, Presidente della Fondazione Bellonci, chiosa: «Anche quest’anno i libri presentati e le due cinquine finaliste selezionate rispecchiano un’ampiezza e una varietà di storie e dei personaggi che consentirà ai nostri lettori più giovani di spaziare nella scelta delle proprie letture». L’ampiezza e la varietà sono presenti senza dubbio nei libri presentati, ma non ci pare di scorgerla nella selezione delle cinquine.

Ora, comunque, saranno sessanta scuole in Italia e all’estero, a esprimere il loro voto. I vincitori saranno annunciati nell’ambito della Fiera del Libro per Ragazzi (3-6 aprile 2017).

Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017: 88 libri in gara

19 ottobre 2016 – Ottantotto. Tanti sono i libri candidati al Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017 nelle due categorie, vale a dire +6 (per libri destinati a lettrici e lettori dai 6 ai 10 anni) e +11 (per lettrici e lettori dagli 11 ai 15 anni). Ora il Comitato scientifico selezionerà le due cinquine, una per ogni categoria, e la renderà nota il 28 ottobre, in occasione della manifestazione Libriamoci, promossa dal Centro per il libro e la lettura.

Stando ai dati i libri presentati per questa edizione sono il 60% in più rispetto alla precedente. Tutti libri interessanti, ma noi tifiamo per uno in particolare: Il web è nostro di Anna Fogarolo (Edizioni Erickson), amica e collaboratrice della Graphe.it edizioni, che è nella categoria +11.

Allora, aspettiamo il 28 ottobre per conoscere le due cinquine!

Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017: si parte!

28 luglio 2016 – Con la pubblicazione del bando del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017, parte la seconda edizione del Premio Strega dedicato ai giovani lettori. Come per la precedente edizione sono due le categorie di concorso: una è dedicata a lettrici e lettori dai 6 ai 10 anni e l’altra dagli 11 ai 15 anni.

Il premio sarà di 5.000 euro per il vincitore di ogni categoria ed è offerto da Strega Alberti; se a vincere sarà un’opera tradotta, al traduttore andrà una somma di pari entità (nella prima edizione era di euro 2.000) e il premio al traduttore è offerto da Bologna Fiere. Sì, perché come per la prima edizione, i vincitori del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017 saranno annunciati durata la Fiera del Libro per Ragazzi in programma a Bologna dal 3 al 6 aprile 2017.

In questa prima fase del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017 gli editori possono presentare le opere di narrativa, anche tradotte, pubblicate in Italia tra il 1° aprile 2015 e il 30 giugno 2016. Il termine per la scadenza delle presentazioni è il 12 settembre. Poi entro il mese di ottobre, all’interno della manifestazione Libriamoci promossa dal Centro per il libro e la lettura, saranno rese note le cinquine per le due categorie: +6 e +11.

Come spiega il bando la giuria sarà composta da studenti di almeno venti scuole elementari e venti scuole secondarie (di primo e secondo grado), distribuite sul territorio nazionale e individuate in accordo con le strutture del Cepell. Le bambine e i bambini che partecipano alla giuria nella categoria 6-10 anni esprimeranno collettivamente il proprio voto (uno per ogni scuola), coordinati dai loro insegnanti. Nella categoria 11-15 anni il voto sarà invece espresso individualmente da ogni giurato.




Roberto Russo

 

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.