0
pubblicato venerdì, 21 aprile 2017 da Roberto Russo in Zibaldone
 
 

Frasi sulla natura di autori famosi

Frasi sulla natura
Frasi sulla natura

L’annuale ricorrenza della Giornata della Terra (Earth Day) il 22 aprile è l’occasione per riflettere sul mondo in cui viviamo e su come lo stiamo trattando. Un serio esame di coscienza è necessario perché, diciamola tutta, non ci stiamo comportando proprio bene con la Terra.

Alcune frasi sulla natura di autori famosi possono esserci di aiuto per comprendere meglio tutta la questione. Su GraphoMania ci sono già alcune frasi sulla Terra, ora vogliamo soffermarci più sulla natura. Come si può ben immaginare il concetto di «natura» è declinato in maniera diversa a seconda della sensibilità di ognuno. Si va dal fulmineo sarcasmo di Oscar Wilde all’amara constatazione di Dante Alighieri.

Frasi sulla natura di autori famosi

  • Essere naturali è una posa così difficile da mantenere. (Oscar Wilde, Un marito ideale)
  • La natura è piena d’infinite ragioni che non furon mai in isperienza. (Leonardo da Vinci, Scritti letterari)
  • La natura è spesso nascosta, qualche volta sopraffatta, molto raramente estinta. (Francesco Bacone, Saggi)
  • La natura ha delle perfezioni per mostrare che è l’immagine di Dio, e dei difetti per mostrare che ne è soltanto l’immagine. (Blaise Pascal, I pensieri)
  • La natura non è altro che una poesia enigmatica. (Michel Eyquem de Montaigne, Saggi)
  • La natura non fa nulla d’inutile. (Aristotele, La politica)
  • La natura non fa salti.
  • La natura, il vicario di Dio onnipotente. (Geoffrey Chaucer, Il parlamento degli uccelli)
  • La questione non è che cosa sia stabilito dalla natura, o da qualunque altro sciocco, ma che cosa sia giusto. (Edward Morgan Forster, Il viaggio più lungo)
  • Non accusiamo la nostra buona madre [la natura], di essere stata crudele con noi e di averci riserbata una particolare disgrazia in qualunque modo ci abbia creati; essa, che non conosce ingiustizia, ci scodella la vita a tutti con lo stesso romaiolo, simile a una ben misurata minestra. (Aldo Palazzeschi, Il gobbo)
  • Per il naturalista è motivo di sempre nuova ammirazione che la natura creai le sue grandi opere senza mai trasgredire alle sue stesse leggi. (Konrad Lorenz, Il cosiddetto male)
  • [Terra] L’aiuola che ci fa tanto feroci. (Dante, Paradiso XXII, 151)
  • Tutto ciò che viene dalla terra alla terra tornerà. (Ecclesiastico 40, 41 e 41,10)
  • Un prodotto organizzato dalla natura è un prodotto dove tutto è reciprocamente fine e mezzo; in esso, nulla d’inutile, privo di scopo, o dovuto a un cieco meccanismo naturale. (Immanuel Kant, Critica del giudizio)

Foto | Pixabay








Potrebbe interessarti anche…

Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.