0
pubblicato giovedì, 27 aprile 2017 da Susanna Trossero in Mondolibri
 
 

Alcuni bei libri di architettura da regalare

Libri di architettura
Libri di architettura

L’architettura, lo sappiamo, è quella disciplina che organizza gli spazi in cui l’uomo vive e si muove. Dunque risponde alle esigenze pratiche, logistiche, ma anche artistiche ed è presente in ogni civiltà.

L’architettura: un piacere per la vista

Di definizioni ve ne sono tante, noi siamo d’accordo con coloro che si affiancano al concetto dell’arte del costruire ma mescolandolo con le arti visive. Lo sguardo, infatti, vuole la sua parte e questa disciplina molto ha da regalargli, considerandolo il cliente più pretenzioso.

Tanti sono i testi che trattano la materia sotto ogni aspetto, tanti gli estimatori, e noi vorremmo suggerirvi alcuni bei libri di architettura, adatti per qualunque genere di lettore e dunque da regalare a professionisti del settore, curiosi, fantasiosi, a chi è in cerca di nuove idee oppure a chi vuole avvicinarsi all’argomento per la prima volta.

Libri di architettura per tutti (più o meno)

Ecco per voi cinque bei libri di architettura da regalare.

La Bibbia dell’architettura

I quattro libri dell’architettura, pubblicato da Edizioni Studio Tesi nel 2008, è in realtà un vero e proprio trattato per appassionati o collezionisti, pubblicato per la prima volta nel 1570 a Venezia. Composto di quattro tomi, fu scritto dall’architetto rinascimentale Andrea Palladio, che ne cominciò la stesura a soli ventidue anni, di certo inconsapevole del fatto che sarebbe stato tradotto in molti altri paesi, e che anche secoli dopo avrebbe ispirato tanti altri scritti e scuole di pensiero. Thomas Jefferson, terzo presidente degli Stati Uniti, lo definì la Bibbia dell’architettura, e allora se voleste fare un regalo prezioso, che ha lasciato il segno ed è ancora oggi studiato dagli appassionati, questo è un ottimo libro.

Dall’ispirazione alla pratica

Arredare una casa può rappresentare un momento di grande divertimento, ideale per sbizzarrire gusti personali e fantasia; ma può anche creare qualche difficoltà ai più insicuri, insinuando il dubbio su cosa scegliere o su come organizzare al meglio gli spazi. Interior design. Dall’ideazione al progetto, è un libro che di certo ha molto da insegnare: un vero e proprio manuale di riferimento scritto da Tangaz Homris e pubblicato da Hoepli nel 2007 che potrebbe trasformarci in arredatori d’interni, affiancandoci fin dall’ispirazione e mostrandoci esempi concreti di grandi architetti.

Il giusto spazio per la cura del corpo

Se è vero che spesso la stanza da bagno pare passare in secondo piano rispetto all’organizzazione di tutti gli altri spazi della casa, non dobbiamo dimenticare che in tanti desiderano o sognano un bagno “diverso”, particolare, bello per la vista ma anche pratico e spazioso, tale da poter essere considerato un luogo di relax adatto alla cura del corpo e dunque della mente. Tra i bei libri di architettura da regalare che vi suggeriamo, inseriamo dunque La stanza da bagno, Editore EPC, pubblicato nel 2010 per la collana Edilizia. Contiene tutto ciò che occorre per mettere in pratica un’idea facendo sì che coincida con fattibilità, nozioni tecniche e normative. Il libro è corredato di un cd che mostra molto di ciò che è scritto: colori, materiali, esempi, immagini, schede tecniche. Una particolarità del libro è che contiene anche una interessante analisi storica sulla stanza da bagno, con curiosità e approfondimenti.

La casa come guscio protettivo

Un insolito libro di architettura, può essere considerato Abitare essere e benessere. Architettura d’interni e psicologia, pubblicato nel 1999 da Led Edizioni Universitarie, per la collana Studi e Ricerche. Sebbene sia un ottimo strumento didattico per gli studenti – con tanto di pagine bianche da riempire di riflessioni, progetti, disegni – può essere considerato una lettura interessante per tutti, poiché affrontando il tema dell’abitare pone l’uomo in primo piano. La casa, così come racconta questa pubblicazione, dovrebbe rappresentare il luogo per eccellenza in cui ritrovare se stessi, in cui costruire e proteggere il benessere fisico e mentale; uno spazio in cui rigenerarsi, che dia la possibilità di lasciare fuori dalla porta tutto ciò che impedisce di raggiungere la serenità. La casa come guscio protettivo, insomma, come tana. Un bel libro di architettura da regalare, non trovate?

Per concludere…

Concludiamo la nostra breve lista di bei libri di architettura da regalare, pensando al calore della cucina, luogo in cui ci si ritrova per creare, per condividere, per soddisfare il palato ma anche la mente utilizzando il gusto. Ma… e della vista, che ne facciamo? Kitchenalia. Arredare la cucina con pezzi d’epoca e tesori vintage, (Logos, 2014) ci pare un testo adatto e delizioso che unisce l’architettura all’arredamento d’interni passando per il piacere degli oggetti da collezione. Ricreare il giusto ambiente attraverso mobili di recupero, accessori vintage, modernariato e antiquariato uniti mediante associazioni insolite fatte di utensili di origine contadina e oggetti ultramoderni. Una cucina progettata e organizzata nel dettaglio, uno spazio originale e creativo dal fascino retrò.

Foto | Alessio Lin




Susanna Trossero

 

Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.