0
pubblicato domenica, 21 maggio 2017 da Roberto Russo in Premi letterari
 
 

Premio Bancarella 2017: Bianca Chiabrando vince il Bancarellino

Premio Bancarella 2017: Bianca Chiabrando vince il Bancarellino
Premio Bancarella 2017: Bianca Chiabrando vince il Bancarellino

Sono iniziate le premiazioni del Premio Bancarella 2017 e il primo riconoscimento a essere assegnato è quello del Bancarellino. Bianca Chiabrando, infatti, ha vinto il Premio Bancarellino 2017 con il libro A noi due, prof. Come leggiamo in copertina, si tratta de «la storia esilarante di un tragico anno scolastico».

La giovane autrice (sul sito di Mondadori, editore del libro, leggiamo: «Ha sedici anni, frequenta il terzo anno di liceo Classico ma non si è ancora riavuta dalle scuole medie. Gran parte dei personaggi di questo libro sono ispirati – per quanti possa sembrare impossibile – a persone reali»). Il libro, adatto per la lettura da dodici anni in su, racconta delle avventure di Olivia, al primo anno di liceo, che deve fare i conti con il professor Piero Pattume, che, a quanto sembra, ha delle regola assurde tutte volte a rendere impossibili la vita dei suoi studenti. Per cercare di sopravvivere Olivia e i suoi compagni di classe dovranno scoprire la combinazione segreta in base alla quale il docente sceglie le proprie vite per interrogarle fino allo sfinimento.

Bianca Chiabrando ha pubblicato anche un altro libro, sempre con Mondadori, dal titolo Il caso terza D. Cronache di una classe irrecuperabile.

Il Premio Bancarella 2017: i finalisti del Bancarellino

Si completa la serie dei libri finalista del Premio Bancarella 2017. È stata resa nota, infatti, la cinquina del Premio Bancarellino 2017, premio riservato a un libro di narrativa per ragazzi. La selezione della cinquina è stata effettuata da studentesse e studenti di novanta scuole medie in tutta Italia e risulta così composta:

  • Bianca Chiabrando, A noi due, prof, Mondadori
  • Giuseppe Festa, La luna è dei lupi, Salani
  • Christian Antonini, Fuorigioco a Berlino, Giunti
  • Mavis Miller, Lisbeth e il segreto della città d’oro, De Agostini
  • Annalisa Strada, Io, Emanuela, agente della scorta di Paolo Borsellino, Einaudi Ragazzi

Questi libri sono quindi vincitori del «Premio Selezione Bancarellino 2017». Il libro vincitore assoluto sarà invece annunciato nel corso della finalissima programmata a Pontremoli sabato 20 maggio 2017.

La sestina del Bancarella dello Sport 2017

È stata scelta la sestina finalista del Premio Bancarella dello Sport 2017. I titoli in lizza sono i seguenti:

  • Dario Torromeo, Anche i pugili piangono. Sandro Mazzinghi. Un uomo senza paura nato per combattere, Absolutely Free Editore
  • Paolo Condò, Duellanti, Baldini e Castoldi
  • Paolo Pizzo con Maurizio Nicita, La stoccata vincente. Come ho sconfitto il cancro e raggiunto il mio sogno, Sperling & Kupfer
  • Marco Pastonesi, L’uragano nero. Jonah Lomu, vita morte e mete di un All Black, 66thand2nd
  • Luca Dal Monte, Ferrari Rex. Biografia di un grande italiano del Novecento, Giorgio Nada
  • Giovanni Capra, Il grande Det. Giuseppe Alippi alpinista e contadino: una storia italiana, Corbaccio

Ora la palla passa a una «grande giuria» – formata da personalità del mondo della cultura, dello sport, del giornalismo, panathleti, librai e bancarellai di tutta Italia – e l’annuncio del libro vincitore sarà dato a Pontremoli il prossimo 15 luglio.

Al di là della notizia in sé, spiace notare che il Premio Bancarella dello Sport 2017 è completamente al maschile. La commissione di scelta è composta da solo uomini (Paolo Francia, presidente, Paolo Liguori, Giacomo Santini, Danilo Di Tommaso, Giovanni Bruno, Bruno Gentili, Alessandro Vocalelli, Ignazio Landi, Paolo De Paola, Roberto Lazzarelli, Giuseppe Benelli, Daniele Redaelli, Riccardo Signori). Gli autori sono uomini. I protagonisti dei libri in concorso sono uomini. Possibile che non ci fosse nemmeno una donna da poter inserire nella giuria? O un libro su una donna di sport? O ancora scritto da una donna?

Via | FB

La sestina finalista del Bancarella 2017

È stata resa nota la sestina finalista del Premio Bancarella 2017. I librai, interpreti del gusto dei lettori e valutando le potenzialità commerciali, hanno insignito del Premio Selezione Bancarella i seguenti autori:

  • Alessandra Barbaglia, La locanda dell’ultima solitudine, Mondadori
  • Valeria Benatti, Gocce di veleno, Giunti
  • Cristina Caboni, Il giardino dei fiori segreti, Garzanti
  • Jung-myung Lee, La guardia, il poeta e l’investigatore, Sellerio
  • Lorenzo Marone, Magari domani resto, Feltrinelli
  • Matteo Strukul, I medici, Newton Compton

La premiazione del libro vincitore si terrà a Pontremoli il prossimo 16 luglio. Nel frattempo il Premio Bancarella 2017 farà tappa in diverse città italiane per incontrare i lettori, soprattutto gli studenti. La prima tappa sarà a Ravenna, dove vi sarà un incontro con gli studenti delle scuole superiori della città, Cesena sempre con gli studenti delle scuole superiori. Sempre a Cesena, si terrà una manifestazione dove verrà consegnato agli autori il «Premio Selezione Bancarella 2017». A giugno sono previsti due incontri con gli autori: una serata a Sesto San Giovanni, ed una a Carrara per concludere il ciclo di presentazioni.

Il Premio Bancarella 2017 ai nastri di partenza

Con la conferenza stampa per la presentazione dei titoli finalisti prende il via il Premio Bancarella 2017. Come è noto il Premio Bancarella è uno dei più longevi in Italia e anche uno dei più particolari dal momento che la giuria è composta dai librai, che, come è noto, hanno il polso della situazione del mercato librario, al di là delle classifiche di vario tipo.

L’appuntamento è a Novara, presso il Conservatorio Guido Cantelli, venerdì 10 marzo. Il programma prevede due momenti.

Alle ore 16 la conferenza stampa in Sala Musica. Saranno presenti gli autori, rappresentanze delle case editrici della sestina finalista come anche i rappresentanti delle istituzioni coinvolte (Alessandro Canelli, sindaco di Novara, Lucia Baracchini, sindaco di Pontremoli) e i vari esponenti della Fondazione Città del Libro, delle Associazioni dei Librai organizzatrici del Premio Bancarella e del Circolo dei Lettori, i quali hanno dato un grande aiuto nell’organizzare l’evento.

Alle 17,30 l’Auditorium sarà aperto al pubblico e, dopo un breve concerto di percussioni a cura degli artisti del Conservatorio, verranno presentati i libri del Premio Selezione Bancarella 2017. L’evento sarà moderato da Marco Cubeddu, scrittore e giornalista, e vedrà la partecipazione Marcello Simoni, scrittore anche lui e vincitore del Premio Bancarella 2012 con il romanzo Il mercante di libri maledetti. Saranno loro due a chiamare sul palco gli autori selezionati e a intervistarli secondo una modalità originale e innovativa, che, a detta degli organizzatori, sarà molto divertente anche per il pubblico in sala. Una vera e propria «degustazione» letteraria. A conclusione della manifestazione ci sarà un buffet presso il Circolo dei Lettori.

Le varie tappe del Premio Bancarella 2017

Ricordiamo le varie date del Premio Bancarella 2017. Il premio principale, cioè il Bancarella, verrà assegnato il 16 luglio. Gli altri premi saranno distribuiti secondo il seguente calendario:

  • 20 maggio: Premio Bancarellino (sono venti i titoli selezionati per partecipare all’edizione 2017 del Premio Bancarellino)
  • 15 luglio: Bancarella dello sport
  • 15 ottobre: Bancarella della cucina

Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.








Potrebbe interessarti anche…