0
pubblicato domenica, 25 giugno 2017 da Susanna Trossero in Mondolibri
 
 

Cinque libri su Napoli per amare di più questa città

Libri su Napoli
Libri su Napoli

Quando non si conosce ancora di persona una città, la curiosità può essere soddisfatta dalla lettura; con un buon libro, si sa, si può viaggiare ovunque stando comodamente spaparanzati sul divano di casa. Ma accade anche che – proprio grazie ai libri – venga la voglia di fare le valigie e raggiungere luoghi che non avevamo preventivato di visitare.

Napoli, per esempio, è una città incantevole, e siamo certi che se leggerete i cinque libri che vi consigliamo, imparerete ad amarla e – se invece già l’apprezzate e la conoscete – l’amerete ancora di più!

Qualcosa di insolito, per cominciare…

Naturalmente, nel nostro elenco di cinque libri su Napoli non può mancare qualcosa su una Napoli insolita e segreta – edizioni JonGlez, autore Valerio Ceva Grimaldi– ovvero un testo che mostri e racconti qualcosa di meno conosciuto, di insolito. Scorci di una città che vanta meravigliose biblioteche, angoli e vie e piccole piazze che rappresentano deliziose scoperte, scalinate di palazzi nobiliari che appaiono dal nulla, inaspettate visioni da fotografare. Insomma, luoghi non prettamente turistici ma degni di nota.

Il libro contiene fotografie, indirizzi, informazioni utili per ritrovarli, questi luoghi, e ciò che ci piace della casa editrice JonGlez è che le sue guide sono realizzate proprio da chi in quelle città ci abita, e le conosce personalmente.

La Napoli di un tempo? Eccola

Un avvincente tuffo nel passato di Napoli non è da escludere: una città ha radici, storia, personaggi che hanno lasciato il segno, cultura… Tutto ciò che è stato, ha contribuito a renderla ciò che è, in male e in bene. E allora perché non leggere Il ventre di Napoli di Matilde Serao? Una grande scrittrice, un grande reportage; tra le pagine brani e testimonianze, aneddoti e racconti, una piacevole e affascinante testimonianza di come appariva la città a fine Ottocento, di chi vi si muoveva, di chi o cosa forse ne ha influenzato il presente.

E se chiedessimo a qualcuno dei motivi per non visitare Napoli?

Molto curioso è Non scendete a Napoli di Antonio Di Pasquale, Rizzoli. Ebbene, se questo post si pone come obiettivo il suggerirvi libri su Napoli per amare di più questa città, inserirne fra questi uno che pare dire l’esatto contrario, elencando ragioni per non vedere questa contraddittoria città, può sembrare strano, non è vero?

In realtà, il tono dell’autore è semiserio, e sebbene tenti di distogliere il viaggiatore dall’intento di visitare Napoli, in realtà finisce per incuriosirlo. L’amore a volte contiene anche un fondo d’odio, e questa dichiarazione d’amore indispettita ci piace molto!

Le verità contenute in un romanzo

In fondo, anche la narrativa può raccontarci di una città, quanto forse può una guida. Nel romanzo, sono i personaggi a mostrarla, a farci vivere le dinamiche che la animano, a raccontare delle sue maledizioni, delle sue meraviglie. E Napoli, si sa, bella e dannata lo è eccome! Vi consigliamo Il paradiso dei diavoli di Franco Di Mare (Bur), il cui titolo già evidenzia le contraddizioni che appartengono a colline, isole, strapiombi sul mare, insenature…

Il romanzo, ambienta in questo ricco territorio storie di brutti quartieri, di famiglie per bene, di scelte di vita, abissi che attraggono e spaventano; protagonisti intensi, ritmo coinvolgente: un modo inconsueto di mostrarci incanti e luoghi oscuri.

La poesia di una città

Concludiamo con un testo che è davvero indispensabile, per amare Napoli sebbene quella descritta appartenga a un tempo andato: Viaggio a Napoli, Edizioni Intra Moenia. I luoghi, sono quelli di oggi, ma colui che ce la mostra attraverso i suoi occhi è Johann Wolfgang von Goethe.

Nel 1787, il poeta soggiornò a Napoli per due mesi, e ne fu ispirato al punto da definirlo il luogo più meraviglioso esistente al mondo. Uomo colto e raffinato, dunque non facile da accontentare, e allora perché non credergli? Un libro appassionante, mai datato, che ci insegna ad amare la città partenopea e ci insinua il desiderio di visitarla.

A proposito di poesia, poi, fate un salto nei bar di Napoli preferiti da Leopardi: un’esperienza indimenticabile.

Per concludere la nostra rassegna di libri su Napoli

Vedi Napoli e puoi muori, si dice, e allora fate seguire a queste letture una capatina nella terra del Vesuvio: il divano di casa di certo è comodo, e i cinque libri da noi suggeriti possono essere più che soddisfacenti, ma recarsi di persona per scovare strade, piazze, muri descritti, trasformerà ciò che avete letto e immaginato in realtà indimenticabile.

Foto | Pixabay


Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.








Potrebbe interessarti anche…