0
pubblicato domenica, 2 luglio 2017 da Susanna Trossero in Mondolibri
 
 

Sei bei libri di Alejandro Jodorowsky (e un film)

Alejandro Jodorowsky
Alejandro Jodorowsky

Come definire l’eclettico Alejandro Jodorowsky? È uno scrittore cileno, un poeta, un fumettista, ma anche saggista, cineasta, esperto studioso dei tarocchi, regista teatrale, drammaturgo… Classe 1929, trasferitosi in Francia fin dal 1953, egli stesso definisce in poche parole la sua vivacità intellettuale:

Questa è la vera libertà: essere capaci di uscire da se stessi, attraverso i limiti del piccolo mondo individuale per aprirsi all’universo.

Addentrandoci nella sua attività letteraria, abbiamo scelto per voi sei bei libri di Jodorowsky che val la pena leggere per conoscerlo meglio, ma a conclusione di questa lista, vi segnaleremo anche un suo film davvero interessante.

Pensieri e suggestioni

Si potrebbe cominciare con La scala degli angeli. Un’arte di pensare, raccolta di aforismi e poesie che – come tale – non risulta impegnativa se al momento avete poco tempo da dedicare alla lettura. Pubblicato nel 1999 e tradotto da A. Bertoli per l’editrice City Lights Italia, il libro si ispira alla cabala ebraica, e può certamente rappresentare un modo efficace per penetrare il pensiero e le suggestioni dell’autore. Brevi scritti di grande valore.

Imparare a essere felici

Tra i suoi libri più venduti figura Psicomagia. Una terapia panica: lo trovate nella collana Universale Economica di Feltrinelli.

Come superare i nostri malesseri? Rifiutandoli? Combattendoli? No, non si fugge da se stessi per essere felici. E così l’autore ci insegna ad addentrarci nei labirinti dei nostri disagi, dei nostri incubi quotidiani, per trasformare stati d’animo mutilanti agendo, combattendo «l’immobilità patologica di cui siamo prigionieri». Con la sua terapia panica non si guarisce, ma si impara ad essere felici. Non è forse ciò che più ci sta a cuore?

Un percorso di vita, un’apertura a tutte le culture

Nella medesima collana di Feltrinelli troviamo anche La danza della realtà, una bellissima autobiografia che tra i sei bei libri di Alejandro Jodorowsky che vi proponiamo, è quello che racconta dell’infanzia dell’autore, dolorosa e per questo formativa riguardo la sua sensibilità e apertura alla vita e alle cose. Un percorso filosofico e sciamanico, l’avvicinarsi al surrealismo in Francia, lo studio della stregoneria medievale e dei tarocchi, del taoismo zen. Un libro intenso, una vita interessante, un vivere introspettivo aperto a tutte le culture.

La curiosità di avvicinarsi a temi insoliti

A proposito di apertura ad ogni cultura, La via dei Tarocchi tocca un tema fondamentale per l’autore, il cui studio dura da ben quarant’anni ed è parte integrante della sua formazione e del suo percorso artistico e terapeutico. In tanti, hanno avuto il piacere e l’onore di farsi leggere i Tarocchi da lui, in un caffè nei pressi di casa sua! La stesura di questo libro, frutto di infinite letture e ricerche, nonché testimonianza di voci provenienti da tutto il mondo, vede complice sua moglie e rappresenta un ottimo manuale per raggiungere il benessere psicofisico. Lo consigliamo anche a chi storce il naso davanti ad argomenti di questo genere.

Due misteri a confronto: i vostri gatti e le carte

Tra i libri di Alejandro Jodorowsky che vi stiamo suggerendo, vi è piaciuta l’idea di approfondire il tema dei Tarocchi? Allora vi consigliamo un altro testo davvero curioso: I Tarocchi dei gatti. Ispirazioni e divinazioni feline. Gli arcani felini, naturalmente quelli maggiori, spingono a riflessioni non solo su questi amici a quattro zampe ma anche su noi stessi e sulla nostra natura.

I Gatti sono un Mistero; i Tarocchi sono un Mistero; quando due misteri comunicano ecco che nasce la Bellezza. Io scrivo di Tarocchi per parlare dei gatti, e scrivo di Gatti per parlare di Tarocchi.

Le illustrazioni sono di Christian Gaudin, e assieme al libro potrete avere ventidue carte.

La famiglia: arricchisce o paralizza?

Di Alejandro Jodorowsky e Marianne Costa è il libro Metagenealogia. La famiglia, un tesoro e un tranello. Per chi non lo sapesse, la metagenealogia è un metodo di analisi dell’albero genealogico, e l’autore ci ricorda che la nostra essenza è composta di inconscio personale e inconscio familiare. La famiglia è parte di noi, ne siamo il prodotto, e ci influenza sia positivamente che negativamente, dunque l’inconscio personale è «contaminato» da quello familiare, in bene e in male. La famiglia ci arricchisce o ci paralizza, ci rende liberi o prigionieri, e l’autore attraverso esercizi e consigli o informazioni, guida il lettore verso un benessere che può affrancare da catene del passato.

Per concludere, manteniamo la promessa

Come promesso, concludiamo i consigli di lettura con un film, naturalmente dello stesso autore. Si tratta de La montagna sacra, girato nel 1973 tra il Messico e gli Stati Uniti, e considerato un’insieme di provocazioni visive. Grottesco, drammatico, surreale (l’autore ne ha curato persino le musiche), fu finanziato da John Lennon e Yoko Ono. Liberamente tratto da Salita del Monte Carmelo di san Giovanni della Croce, mistico carmelitano, e da Il Monte Analogo, opera incompiuta di René Daumal, il film di certo può essere accusato di vilipendio alla religione e scorrettezza politica, ma ebbe un gran successo e partecipò anche al Festival di Cannes.

I personaggi che popolano la pellicola sono considerati tra i più «strani», discutibili, improbabili incontrati al cinema, ma la loro pochezza racchiude un importante concetto: non siamo che immagini. Un percorso spirituale li trasformerà, poiché il vero messaggio presente in tutte le opere di Alejandro Jodorowsky si racchiude in una frase:

Smettere di essere quello che gli altri vogliono che siamo, per diventare quello che siamo in realtà.

Foto | Lionel Allorge (Opera propria) [GFDL, CC BY-SA 3.0 o FAL], attraverso Wikimedia Commons


Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.








Potrebbe interessarti anche…