0
pubblicato giovedì, 21 settembre 2017 da Luigi Milani in Mondolibri
 
 

Stephen King, settant’anni da Re

Stephen King
Stephen King

Stephen King compie oggi settant’anni: un traguardo importante nella vita di uno degli scrittori di maggior successo di tutti i tempi, e che il Nostro potrebbe festeggiare alla sua maniera, ossia scrivendo oppure, perché no, anche suonando, dal momento che la musica, oltre all’amatissima scrittura, figura tra le grandi passioni del celebre autore (l’autore milita nella band dei Rock Bottom Remainders, guarda caso interamente formata da colleghi scrittori).

Stephen King, tra libri e cinema

Come tutti sanno però è per la sterminata produzione di letteratura fantastica che King è divenuto celebre in tutto il mondo. Dai primi lavori, risalenti agli inizi degli anni ’70 a tutt’oggi, ha pubblicato romanzi e raccolte di racconti in gran quantità – oltre ottanta – ottenendo un successo tanto vasto quanto duraturo.

Non meno produttivo è stato il rapporto di King con il mondo del cinema, dal momento che le sue storie sono state spesso trasposte sul grande schermo. A dire il vero con risultati altalenanti: se è vero che registi del calibro di Stanley Kubrick, John Carpenter, David Cronenberg, George A. Romero, Brian De Palma e Lawrence Kasdan sono riusciti in genere a non far torto allo spirito e alla grande inventiva profusa a piene mani nelle opere letterarie di Stephen King, non sono mancati purtroppo adattamenti cinematografici abborracciati e superficiali. Lo stesso King non fa mistero di essere rimasto freddo davanti a molte versioni cinematografiche dei suoi lavori.

Tra l’altro, dopo l’exploit della versione cinematografica di It realizzata dal regista argentino Andrés Muschietti, è giunta notizia che sarà tratto un altro film da un racconto breve del 1972: Suffer the Little Children. A dirigerlo il promettente Sean Carter.

Ma non basta: sono annunciate altre pellicole ispirate ai romanzi e racconti del Re.

Scrittore «commerciale», secondo la critica

Tanto successo commerciale non è stato però affiancato dal consenso della critica, almeno per i primi decenni di attività dello scrittore, che solo agli inizi degli anni Novanta ha cominciato a essere rivalutato. La polemica è vecchia, e ha a che fare con la qualifica di «commerciale» assegnata di volta in volta all’artista che riesce a conquistare i favori del grande pubblico. Come se attribuire tale etichetta squalifichi irrimediabilmente lo scrittore, il musicista, il regista e così via.

Non che King nel corso della sua vasta produzione non abbia commesso anch’egli diversi passi falsi, ma diciamocelo, chi non ne fa? A volte ha dato l’impressione di aver scritto dei tomi ponderosi solo per onorare i relativi, lucrosi contratti editoriali: penso ad esempio al romanzo Insomnia, che, a dispetto del titolo, può indurre invece il lettore al sonno più profondo…

Alcuni titoli importanti di Stephen King

Difficile stilare una lista dei titoli più importanti del Re, ma certamente nella libreria di ogni vero appassionato di narrativa horror non possono mancare Carrie, Le notti di Salem, Shining e It.

Da scrittore tuttavia non posso non consigliare la lettura, anzi lo studio, di On writing. Autobiografia di un mestiere. Il libro allo stesso tempo è autobiografia e manuale di scrittura e posso assicurarvi che, al di là del grande interesse rivestito dalla parte autobiografica, la sezione dedicata alla scrittura rappresenta una vera e propria miniera di consigli preziosissimi.

A questo punto non mi resta che concludere questo mio breve ritratto del grande autore augurandogli lunga vita, scandita come sempre dalla scrittura di storie spaventose, come solo il Re sa fare.

Foto | Mark Rain


Luigi Milani

 
Luigi Milani è giornalista freelance, editor e traduttore. Autore di due romanzi e una raccolta di racconti, ha curato le edizioni italiane degli ultimi due libri di Jasmina Tešanović, Processo agli Scorpioni e Nefertiti (Stampa Alternativa 2008-2009), e le versioni italiane di alcuni racconti di Bruce Sterling (40k eBooks). È tra i fondatori delle Edizioni XII. Vive e lavora a Roma.Per la Graphe.it edizioni dirige la collana di narrativa digitale eTales.








Potrebbe interessarti anche…