Punti di vista
 
 
 
Grammatica
 
A proposito di maschilismo linguistico
A proposito di maschilismo linguistico
A proposito di maschilismo linguistico

Maschilismo linguistico o… preconcetti?

Prima di parlare di maschilismo linguistico e scendere in guerra contro certi termini, credo che a volte si debba davvero lasciar prevalere il buon senso.
 
Punti di vista
 
Zombie digitali di terra e… di mare
Zombie digitali di terra e… di mare
Zombie digitali di terra e… di mare

Zombie digitali di terra e… di mare

Il fenomeno degli «zombie digitali» non è esclusivo delle città, spesso spersonalizzanti: anche nei luoghi di vacanze se ne incontrano moltissimi.
 
Terzapagina
 
L’arte di saper ascoltare
L’arte di saper ascoltare
L’arte di saper ascoltare

L’arte di saper ascoltare

L’arte di saper ascoltare è fondamentale per chiunque ami i libri, sia leggerli che scriverle. Il racconto di un’esperienza

 
Terzapagina
 
Giorno della memoria: le ragioni profonde dell’antisemitismo
Giorno della memoria: le ragioni profonde dell’antisemitismo
Giorno della memoria: le ragioni profonde dell’antisemitismo

Giorno della memoria: le ragioni profonde dell’antisemitismo

Una riflessione sulle ragioni profonde dell'antisemitismo tratte da un colloquio tra Lorenza Mazzetti e Roberto Fantini nel libro Il cielo dentro di noi.
 
Punti di vista
 
La famiglia italiana oggi: evoluzione o involuzione?
La famiglia italiana oggi: evoluzione o involuzione?
La famiglia italiana oggi: evoluzione o involuzione?

La famiglia italiana oggi: evoluzione o involuzione?

Una riflessione sulla famiglia italiana oggi: allo stato attuale la famiglia italiana ha conseguito un’evoluzione? O forse un’involuzione?

 
Mondolibri
 
Sensi
Sensi
Sensi

I sensi in letteratura: primitivi, forti e… spaventosi!

Flaubert diceva che perché una storia sembri più vera, devi scriverla utilizzando almeno tre sensi. E leggere è un modo differente di vedere e sentire.
 
Terzapagina
 
Italiani, popolo di (non) lettori
Italiani, popolo di (non) lettori
Italiani, popolo di (non) lettori

Italiani, popolo di (non) lettori

Si dice sempre che quello italiano è un popolo di non lettori, ma se per una volta parlassimo di coloro che leggono e mandano avanti tutta la filiera?
 
Mondolibri
 
La bellezza della paura
La bellezza della paura
La bellezza della paura

La bellezza della paura

La letteratura e il cinema ci catturano insinuandoci ansia, tensione, paura e ci trasportano altrove per poi restituirci al nostro rassicurante quotidiano.

 
Terzapagina
 
Alonso Cano (1601-1667), Apparizione di Cristo crocifisso a Santa Teresa d'Avila - particolare
Alonso Cano (1601-1667), Apparizione di Cristo crocifisso a Santa Teresa d'Avila - particolare
Alonso Cano (1601-1667), Apparizione di Cristo crocifisso a Santa Teresa d'Avila - particolare

Il linguaggio strategico di santa Teresa d’Avila

Santa Teresa d'Avila anche nella scrittura appare anticonformista, come mostrano l'uso del linguaggio e i suoi stessi libri.
 
Terzapagina
 
Abbraccio tra santa Teresa di Gesù, santa Caterina da Siena e santa Chiara, Convento di San José, Carmelitane Scalze, Medina de Rioseco
Abbraccio tra santa Teresa di Gesù, santa Caterina da Siena e santa Chiara, Convento di San José, Carmelitane Scalze, Medina de Rioseco
Abbraccio tra santa Teresa di Gesù, santa Caterina da Siena e santa Chiara, Convento di San José, Carmelitane Scalze, Medina de Rioseco

Santa Teresa di Gesù: in amicizia

Donna estremamente comunicativa, Teresa di Gesù aveva reso la sua vocazione un “trasporto amicale” verso gli altri. In questo ci ritroviamo perfettamente.
 
Terzapagina
 
Teresa d'Avila dipinta dal Rubens
Teresa d'Avila dipinta dal Rubens
Teresa d'Avila dipinta dal Rubens

Teresa d’Avila, storia di una donna

Teresa d'Avila nacque il 28 marzo 1515 e morì il 4 ottobre 1582: in questi 67 anni ha sconvolto il mondo del suo tempo, con effetti che arrivano a noi.