Un articolo a caso


La famiglia Winshaw di Jonathan Coe e gli involtini di cavolo verza

 
La famiglia Winshaw di Jonathan Coe e gli involtini di cavolo verza
La famiglia Winshaw di Jonathan Coe e gli involtini di cavolo verza
La famiglia Winshaw di Jonathan Coe e gli involtini di cavolo verza

 
Scheda
 

Autore: Jonathan Coe
 
Titolo: La famiglia Winshaw
 
Nome piatto: Involtini di cavolo verza
 
Portata:
 
Difficoltà
 
 
 
 
 
3/5


 

Il perché dell'abbinamento


Si tratta di un romanzo avvolgente e ripieno di tanti elementi, quindi lo abbino agli involtini di verza in cui le flessibili foglie avvolgono un contenuto misto e variegato.


In sintesi

La famiglia Winshaw di Jonathan Coe è un romanzo avvolgente e ripieno di tanti elementi come gli involtini di cavolo verza con cui lo abbiniamo.

0
pubblicatogiovedì, 30 gennaio 2014 da

 
La nostra biblioricetta
 
 

La famiglia Winshaw di Jonathan Coe e gli involtini di cavolo verzaLa famiglia Winshaw di Jonathan Coe è un racconto esilarante, delirante, ricco di colpi di scena e degno di una soap opera americana pluridecennale.

Gossip, alta filosofia, studi sociologici e thrilling non mancano in questo articolato racconto, pieno anche di personaggi, variegati nel carattere e nelle caratteristiche.

Succede di tutto all’interno di questo romanzo e confesso che è stato quello che mi ha fatto rivalutare l’autore dopo aver letto La casa del sonno che era un po’ lento come ritmo.

Lo stile narrativo di Jonathan Coe è avvincente, incessante l’avventura e anche la curiosità di sapere come va a finire tutta ‘sta vicenda intrecciata!

Per non togliervi il gusto della sorpresa ovviamente non racconterò il finale ma vi assicuro che è assolutamente sorprendente.

Ingredienti per 6 involtini di cavolo verza

  • 50 g di formaggio da fondere, tagliato a dadini
  • 6 foglie di cavolo verza (grandi e resistenti) lavate e sbollentate per 4 minuti in acqua salata
  • 6 pomodori rossi tagliati a dadini
  • 1 porro lavato e affettato finemente
  • 1/2 peperoncino fresco tagliato a dadini
  • pane raffermo
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Preparazione

La famiglia Winshaw di Jonathan Coe e gli involtini di cavolo verza

In una padella ampia scaldiamo un filo d’olio e versiamo il nostro porro affettato, aggiungiamo il pomodoro e il peperoncino; sminuzziamo, quindi, il pane raffermo e uniamolo al resto degli ingrefinedi, con l’aggiunta anche di 1 bicchiere d’acqua e di sale.

Abbassiamo il fuoco e copriamo. Lasciamo cuocere per circa 30 minuti mescolando di tanto in tanto e finché tutto non sarà appassito e addensato. Lasciamo quindi intiepidire a temperatura ambiente per una ventina di minuti.

Quindi prendiamo le foglie di verza ammorbidite e tagliamole in due scartando la parte centrale (più dura) ottenendo per ogni foglia due strisce. Prendiamo uno stampo di metallo per i muffin e poniamo 2 strisce di verza in modo da formare una X, al centro poniamo un po’ di condimento cotto in padella aggiungendo i dadini di formaggio e poi chiudiamo a cestino.

Inforniamo per 20 minuti circa a fuoco medio e poi sforniamo. Prima di togliere dallo stampo lasciamo intiepidire per qualche minuto e servire.

Non è stato avventuroso come leggere il libro?




Chiara Chiaramonte

 

Laureata in Tecnica Pubblicitaria, ciclista urbana, appassionata di tango argentino, e vegetariana da 14 anni, ha da sempre amato leggere, cucinare e sperimentare in cucina.
Da questa passione oltre due anni fa è nato il suo blog – www.chiaracucina.it – sul quale pubblica una ricetta vegetariana al giorno, ed un anno fa ha pubblicato con Navarra Editore il libro: “ChiaraCucina. La cucina vegetariana, rapida, economica, ecologica” distribuito a livello nazionale, che ha presentato in giro per l’Italia e sta per andare in ristampa.



0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)