Un articolo a caso


A due passi dalla meta, di Francesca Sanzo

 
Francesca Sanzo, A due passi alla meta
Francesca Sanzo, A due passi alla meta
Francesca Sanzo, A due passi alla meta

 
Scheda del libro
 

Autore: Francesca Sanzo
 
Titolo: A due passi dalla meta. Come uscire dalla sedentarietà, mantenersi in forma e nutrire la propria creatività
 
Casa editrice: Giraldi
 
Anno: 2016
 
ISBN: 978-88-6155-665-2
 
Pagine: 170
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
3/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


La narrazione è coinvolgente e molto personale.

Aspetti negativi


Sarebbe stato interessante qualche maggiore approfondimento.


In sintesi

In «A due passi dalla meta» l’autrice, dopo il primo memoir «102 chili sull’anima» in cui racconta la sua muta, spiega la strategia di mantenimento.

0
pubblicatolunedì, 28 novembre 2016 da

 
La nostra recensione
 
 
Francesca Sanzo, A due passi dalla meta

Francesca Sanzo, A due passi dalla meta. Come uscire dalla sedentarietà, mantenersi in forma e nutrire la propria creatività

Quando si raggiunge una meta per tanto tempo agognata si prova stupore, euforia e un senso di onnipotenza. Questo ha raccontato Francesca Sanzo, in 102 chili sull’anima che a quarant’anni ha rivoluzionato la sua vita, ha perso quaranta chili ed è rinata. Con questo nuovo memoir, A due passi dalla meta, a due anni dalla sua trasformazione fisica, l’autrice fa il punto della situazione e un’analisi dell’equilibrio ritrovato che per essere stabile deve basarsi sia sul corpo che sulla mente. Capisce che per vivere bene bisogna sempre pensare di essere quasi alla meta e continuare con tenacia a perseguire gli obiettivi. Con grande onestà parla dei suoi traguardi e delle sue sconfitte, di paure e aspettative. E con una scrittura coinvolgente illustra le sue strategie di mantenimento che si nutrono di attività sportive, come la corsa e intellettuali come il potere terapeutico della scrittura autobiografica.

Nel libro, ancora una volta l’autrice si mette a nudo, racconta delle sue debolezze e di come le ha fronteggiate. Questa sincerità può essere di grande ispirazione per chi legge e rappresentare una spinta verso un miglioramento e cambiamento forse più volte rimandato. Francesca Sanzo sfogava le frustrazioni nel cibo, ma il suo modello positivo di cambiamento può essere interpretato in maniera universale, e questo memoir può aiutare tutti a sconfiggere la paura di guardarsi dentro e conoscersi meglio.

Io, a un certo punto della mia esistenza, ho scelto di sparire dentro la mia narrazione e non mettere più nulla in discussione: è stato così che ho iniziato non solo a ingrassare, ma anche a rimanere immobile. Non volevo essere messa nella condizione di sentire il cuore che salta i battiti per paura, ansia o senso di inadeguatezza.




Patrizia Violi

 
Patrizia Violi è laureata in giurisprudenza, vive a Milano dove fa la giornalista, occupandosi di attualità, psicologia e costume. È sposata e ha due figlie: dalla sua esperienza famigliare è nato il blog extramamma.net. Ha scritto il romanzo “Una mamma da URL” (Baldini & Castoldi). Per Emma Books ha pubblicato “Love.com” e “Affari d’amore”.








Potrebbe interessarti anche…

0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)