Notifiche Facebook Messenger


 
 
Un articolo a caso


Amore e sesso nell’antica Roma, di Alberto Angela

 
Alberto Angela, Amore e sesso nell'antica Roma
Alberto Angela, Amore e sesso nell'antica Roma
Alberto Angela, Amore e sesso nell'antica Roma

 
Scheda del libro
 

Autore: Alberto Angela
 
Titolo: Amore e sesso nell'antica Roma
 
Casa editrice: Mondadori
 
Anno: 2012
 
ISBN: 978-88-04-61392-3
 
Pagine: 316
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: , , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
4.5/5


Voto degli utenti
5 Voti totali

 

Aspetti positivi


Un libro ricco di informazioni e piacevole lettura

Aspetti negativi


Avrebbe potuto avere più inserti in latino, per il piacere di chi vuole andare più a fondo


In sintesi

In “Amore e sesso nell’antica Roma” Alberto Angela non solo ci insegna qualcosa, ma fa sì che questo risulti credibile, facendoci entrare nelle case dell’Urbe.

0
pubblicatolunedì, 3 febbraio 2014 da

 
La nostra recensione
 
 

Alberto Angela, Amore e sesso nell'antica RomaA volte la storia sembra qualcosa davvero difficile da andare a recuperare. Sì, una data, un evento, qualche nome, ma… sembra tutto così distante, sembra difficile riuscire a immaginare davvero la vita di cinquanta, mille, duemila anni fa. Il modo di parlare, di vestire, addirittura il modo di pensare. Come si può fare un salto indietro nel tempo e calarsi in un contesto tanto diverso dal nostro?

Un viaggio per niente semplice, che spesso facciamo grazie alla lettura di romanzi storici oppure visionando film appassionanti. Ma anche in questo caso, tutto è dannatamente attualizzato, per renderlo fruibile.

Quindi quando ci troviamo di fronte a testi come Amore e sesso nell’antica Roma di Alberto Angela, non possiamo non rimanere piacevolmente colpiti, per diversi motivi. Primo fra tutti per la semplicità del linguaggio, per quell’amabile modo che Alberto deve aver necessariamente assimilato dal padre Piero. Mai un passaggio eccessivamente pedante, mai qualcosa lasciato in sospeso e poco chiaro. Divulgazione, insomma, come deve essere fatta (Isaac Asimov, in tutt’altro genere, è stato uno dei grandi maestri proprio in questo).

Allo stesso tempo, però, la Storia, quella con la esse maiuscola, emerge in tutta la sua rotondità, con colori, odori, sensazioni. Alberto Angela non solo ci insegna qualcosa, ma fa sì che questo risulti credibile, permettendoci di entrare veramente nelle case dell’Antica Roma. Ci aiuta a pensare come gli uomini (o le donne) di venti secoli fa, a muoverci tra i vicoli stretti con una disarmante disinvoltura. E allora non stiamo solo imparando abitudini e terminologia (è bravissimo a dosare i termini in latino, spiegandoli con semplicità e facendoci notare in che modo siano questi arrivati fino ai giorni nostri), ma stiamo vivendo davvero nella Roma del II-III secolo. Io stesso spesso mi documento quando devo iniziare la preparazione di un romanzo, che sia storico o altro, e incontro sempre numerose difficoltà proprio perché le informazioni da sole non bastano. Le informazioni vanno vissute, vanno rese disponibili a un altro livello.

Con questo Amore e sesso nell’antica Roma l’autore prosegue una fortunatissima serie che a mano a mano ci svela il vero cuore di una cultura troppo distante per essere compresa appieno. Il sesso è solo un modo differente per comprende il romano, la sua cultura, gli schemi di una società che ha dominato il mondo. Dovrebbero esserci libri così per ogni periodo storico, per ogni regno o regione del mondo. Allora saremmo davvero in grado di entrare nella storia in modo completo, respirandone l’essenza. Un libro che si legge con semplicità, ma che insegna tantissimo e lascia molto. Da tenere lì, insieme ai libri da consultazione. Consigliatissimo.

Alberto Angela
Amore e sesso nell’antica Roma
Rai Eri – Mondadori, 2012
ISBN 978-88-04-61392-3
pp. 320, euro 18
disponibile anche in eBook: euro 6,99

Su GraphoMania trovate anche la pagina 69 del libro Amore e sesso nell’antica Roma




Andrea Franco

 








Potrebbe interessarti anche…

0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)