Un articolo a caso


Avventure di un gatto viaggiatore: reportage di viaggio con micio

 
Paola Capriolo, Avventure di un gatto viaggiatore. Dai Grigioni alla Grecia (e ritorno)
Paola Capriolo, Avventure di un gatto viaggiatore. Dai Grigioni alla Grecia (e ritorno)
Paola Capriolo, Avventure di un gatto viaggiatore. Dai Grigioni alla Grecia (e ritorno)

 
Scheda del libro
 

Autore: Paola Capriolo
 
Titolo: Avventure di un gatto viaggiatore. Dai Grigioni alla Grecia (e ritorno)
 
Casa editrice: Bompiani
 
Anno: 2017
 
ISBN: 9788845295331
 
Pagine: 150
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
4/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


Un libro per tutti, che divertendo insegna il rispetto per la natura animale. Contiene molte informazioni che aiutano a comprende la personalità del gatto e ci fa venir voglia di… visitare la Grecia!

Aspetti negativi


Certi passaggi contengono divagazioni che creano qualche rallentamento, in particolar modo all’inizio, ma poi la storia decolla e appassiona.


In sintesi

In «Avventure di un gatto viaggiatore» Paola Capriolo ci racconta le vicende del gatto Ela e di un suo viaggio dalla Svizzera fino in Grecia (e ritorno).

0
pubblicatovenerdì, 10 novembre 2017 da

 
La nostra recensione
 
 
Paola Capriolo, Avventure di un gatto viaggiatore. Dai Grigioni alla Grecia (e ritorno)

Paola Capriolo, Avventure di un gatto viaggiatore. Dai Grigioni alla Grecia (e ritorno)

Avventure di un gatto viaggiatore, edito da Bompiani, è un vero e proprio reportage di viaggio che vede tre punti di vista: quelli di un uomo e di una donna, coppia nella vita e intellettuali, e quello di… un gatto!

Scritto da Paola Capriolo, autrice pluripremiata e tradotta in diversi paesi, narra la storia del gatto Ela, il cui nome apparentemente femminile trae in inganno tutti coloro che lo incontrano: «Ela è un maschio rosso e tigrato gli occhi immensi, luminosi, cui fin dall’inizio stava stretta la semplice forma circolare». E ha una particolare inclinazione per il genere umano. Come non amarlo?

Un felino ghiotto di pane

Ebbene sì, Ela è un maschio. Nato nel villaggio svizzero Bergün (Canton dei Grigioni), ha visto la luce in casa di un fornaio che gli ha dato nome Francisco, e fin da cucciolo – abituato al profumo del pane caldo – non considera la carne o il pesce come cibo prelibato: è ghiotto di pane, e non disdegna neppure il panettone o la colomba pasquale! Francisco viene adottato da una coppia che decide subito di cambiargli nome, battezzandolo con quello che per il micio ha un vero significato: il luogo in cui è nato si trova ai piedi di una imponente montagna chiamata Piz Ela, dunque Ela sembra proprio perfetto per il nuovo membro della famiglia.

Le avventure di un gatto viaggiatore

Il sottotitolo di Avventure di un gatto viaggiatore recita: Dai Grigioni alla Grecia (e ritorno), ma il primo impatto di Ela con l’auto, non è dei migliori. La reazione negativa esternata con miagolii lamentosi mai avrebbe lasciato prevedere che in lui si celasse un micio amante dei viaggi, eppure la storia che vi apprestate a leggere dimostrerà il contrario, seppure con qualche riserva: è pur sempre un felino, no?

Il gattone salirà su una nave, resterà affascinato dal mare visto da un oblò, visiterà la Grecia in lungo e in largo, si sposterà con i suoi genitori adottivi da un hotel all’altro, ma avrà su tutto voce in capitolo. Perché non ci si deve dimenticare che un micio non è mai del tutto addomesticabile né poi così propenso a venire a patti con il suo orgoglio o a limare gli spigoli della sua personalità.

Alla scoperta della natura animale

La bellezza di Avventure di un gatto viaggiatore sta nell’elargire anche al lettore più ignaro, grandi verità sulla natura dei gatti e su tutto ciò che è necessario conoscere per rispettarla. L’amore, con questi piccoli felini, non è sufficiente. Avete presente l’accettazione dell’altro, la comprensione per ciò che ci rende dissimili da chi amiamo, il rispetto per la personalità e le esigenze di chi ci vive accanto? Ebbene, questa è una regola che vale anche nel rapporto con un gatto, se decidete di farlo diventare parte della famiglia.

Prima considerazione: l’obbedienza felina

Le parti scritte in corsivo – quattro «considerazioni» – sono illuminanti per tutti coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo dei gatti, o una interessante conferma per chi già ha interagito con loro e li apprezza senza riserve.

Prima considerazione: l’obbedienza felina. Consigliamo a chi ancora i gatti non li conosce bene, di leggere con molta attenzione questo capitolo e di trarne i dovuti insegnamenti. Capitolo illuminante o forse deludente… dipende da che cosa vi aspettate da un gatto.

Un’esperienza estatica

In fondo, che cosa è un gatto, se non un piccolo Dio? Come tutti gli dei di buon carattere, sa essere prodigo di favori verso i suoi devoti. Ripaga le quotidiane offerte di cibo che gli depongono ai piedi elargendo loro la possibilità di una vera e propria esperienza estatica (non potrei definire altrimenti la sensazione che si prova immergendosi nell’ascolto delle sue fusa) e prendendone in benevola considerazione le richieste: una disponibilità di cui spesso gli umani si compiacciono interpretandola a torto come obbedienza.

A parlare è l’autrice

La voce narrante si rivolge direttamente al lettore. Si tratta proprio dell’autrice stessa e con ironia racconta di quanto un micio possa essere impegnativo – viaggi o no – ma, al contempo, l’amico ideale, affettuoso, capace sempre di sorprenderci. Inoltre ci mostra tanti luoghi della Grecia, trasformando il tutto in un insolito reportage di viaggio.

Avventure di un gatto viaggiatore è un libro per tutti, che diverte insegnando il rispetto per la natura animale. Ci sentiamo di consigliarlo anche ai ragazzi.




Susanna Trossero

 

Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.



0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)