Un articolo a caso


Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian

 
E. L. James, Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian
E. L. James, Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian
E. L. James, Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian

 
Scheda del libro
 

Autore: E. L. James (traduzione di Eloisa Banfi, Stefano Mogni, Vincenzo Perna)
 
Titolo: Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian
 
Casa editrice: Mondadori
 
Anno: 2018
 
ISBN: 9788804688204
 
Pagine: 580
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
0/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


No comment.

Aspetti negativi


Ora mi aspetto la storia raccontata dall’amica di Anastasia… secondo me è fattibile.


In sintesi

E. L. James continua a raccontarci le «Cinquanta sfumature»: con «Darker» conosciamo «Cinquanta sfumature di nero» raccontate da Christian.

0
pubblicatogiovedì, 18 gennaio 2018 da

 
La nostra recensione
 
 
E. L. James, Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian

E. L. James, Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian

Non è facile affrontare la recensione di un romanzo così discusso, capace di scaldare gli animi, di far esplodere litigi e scontri «culturali». Partiamo da una verità: le opere di E. L. James hanno conquistato un vasto pubblico, e i successivi film continuano a far guadagnare, altrimenti, molto semplicemente, non li farebbero.

Premesso questo, cerchiamo di partire dall’inizio, come ogni storia che si rispetti. Con Cinquanta sfumature di grigio si è aperto un filone che definirlo sadomaso mi pare eccessivo. Un filone romantico con qualche scena di sesso, forse troppe. Comunque, Anastasia incontra Grey, i due si piacciono, lui è un filo contorto, fanno tanto sesso. Ma, alla fine del primo romanzo della trilogia lei scappa spaventata…

Darker: le «Cinquanta sfumature di nero raccontate» dal punto di vista di Christian Grey

Darker è il secondo romanzo della seconda trilogia, ovvero la stessa storia raccontata da lui. Che si tratti di un’operazione commerciale appare evidente anche ai più ingenui. Ma, sta di fatto, che se le vendite giustificano questa scelta ritengo sia lecita e sacrosanta.

Tornando a Darker, la storia, se avete letto la prima trilogia, la conoscete già, ma a raccontarla è appunto Grey e il suo Super Io. Per buona parte del romanzo, infatti, Grey parla con se stesso. Nulla di nuovo, dato che anche Anastasia ci aveva abituati a vocine in sottofondo capaci di destabilizzare anche i più integri di mente.

Grey, dicevo deve riconquistare la sua amata, fuggita dopo una notte focosa nella stanza dei giochi. Impresa facile per chi ha a disposizione aerei, elicotteri, aziende e molto altro. Impossibile per i comuni mortali. Infatti, la bella non impiega molte pagine a cedere, anche se inizialmente rifiuta un paio di regali costosi (ma anche no cara Anastasia, arraffa pure!).

Nulla di nuovo sotto

Ora concentriamoci sul vero protagonista di questi infiniti romanzi: il sesso. Perché è inutile girarci attorno, le storie di E. L. James parlano di sesso, e tramite questo vorrebbero farci conoscere quella parte oscura che da sempre ci attira. Quella che, in teoria, tutti vogliono ma nessuno lo ammette. Quindi, in Darker mi aspettavo un sesso più energico e fisico, dato che è lui a descriverlo. Ma a dire il vero non ho avuto questa impressione. Sarà che è tutto molto «vaniglia», come da condizioni severe imposte da lei prima di riprendere il rapporto, ma il risultato mi è sembrato ancora più, se possibile, banale. Unica eccezione le sculacciate che, udite, udite, alla fine è lei a richiedere.

Quindi il nostro Grey rischia un cortocircuito ormonale, e la gelosia che da sempre lo contraddistingue esplode: ma chi di voi, cari lettori, non ha la possibilità di acquistare l’azienda dove lavora la vostra amata per poter cacciare il brutto e cattivo capo di lei? Cose che accadono tutti i giorni!

Poi ovviamente appare la psicopatica, quella che ognuno vanta in famiglia, ma che in questo caso non viene cacciata bensì accolta e curata. Il che mi pare giusto, poverina. Ha solo cercato di uccidere l’amata, senza cattiveria. Scusate il sarcasmo…

Per concludere, nulla di nuovo, ma se questa storia vi è davvero piaciuta, e amate i suoi personaggi, allora troverete quello che state cercando. L’operazione «la storia raccontata da lui» poteva a mio avviso funzionare meglio: è esattamente la stessa vicenda che già conosciamo, non ci sono momenti differenti, non ci sono altre rivelazioni. E non c’è nemmeno una differente modalità di scrittura. Le email, le telefonate i dialoghi… sono riportati fedelmente. Forse i sogni, ecco quelli che Anastasia aveva subito ora li scopriamo. Ma nulla di più.




Anna Fogarolo

 
Fotogiornalista per le maggiori testate italiane come Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Gente, Oggi, Focus... Dal 2009 sposta la sua attenzione sulle nuove tecnologie iniziando la carriera di Web content e blogger per alcuni noti portali e Network, successivamente si specializza come Social Media Manager. Attualmente: consulenza di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR per le Edizioni Centro Studi Erikson.


0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)