Notifiche Facebook Messenger


 
 
Un articolo a caso


L’elenco telefonico degli accolli, di Zerocalcare

 
Zerocalcare, L'elenco telefonico degli accolli
Zerocalcare, L'elenco telefonico degli accolli
Zerocalcare, L'elenco telefonico degli accolli

 
Scheda del libro
 

Autore: Zerocalcare
 
Titolo: L'elenco telefonico degli accolli. Zerocalacare.it – Dal 4 marzo 2013 al 7 aprile 2015
 
Casa editrice: Bao Publishing
 
Anno: 2015
 
ISBN: 978-88-6543-501-4
 
Pagine: 192
 
Formato: cartaceo
 
Genere:
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
4/5


Voto degli utenti
2 Voti totali

 

Aspetti positivi


Una serie di storie indipendenti ma ben collegate tra loro forniscono al libro una buona unitarietà

Aspetti negativi


Potrebbe risultare di difficile lettura sia per chi non ama il genere (ma in quel caso non credo compri il libro) sia per chi non conosce l'autore con la sua storia


In sintesi

L’elenco telefonico degli accolli è la seconda raccolta del blog di Zerocalcare, con le tavole inserite in una cornice più ampia che ne delinea la storia.

0
pubblicatolunedì, 19 ottobre 2015 da

 
La nostra recensione
 
 

Zerocalcare, L'elenco telefonico degli accolliL’elenco telefonico degli accolli è una graphic novel di Zerocalcare (nome d’arte di Michele Rech) che ripropone, in maniera organizzata e secondo un filo logico, diverse tavole che erano apparse già sul suo blog (come recita il sottotitolo: dal 4 marzo 2013 al 7 aprile 2015). Prima di continuare a scriverne, mi preme dire che non sono un esperto di graphic novel né di fumetti in genere: li leggo per distendermi e rilassarmi e ammetto che La banda degli accolli ha ottenuto questo scopo, per me (probabilmente complice anche il fatto che l’ho acquistato d’impulso perché ho visto la cassiera della libreria che se lo leggeva di gusto e sorrideva spensierata).

Come Frodo e Sam, Zerocalcare con il suo amico armadillo che scala il monte Fato per gettarvi il suo fardello, vale a dire tutti quelli che gli si “accollano” per chiedergli favori, disegni e via dicendo. Il cammino non è certo facile, come non lo è stato per Frodo, anche perché è tutto cosparso di uova e bisogna fare attenzione a non romperle.

L’elenco telefonico degli accolli è quindi una sorta di diario degli ultimi due anni di vita di Zerocalcare (in tutto duecento pagine, di cui quarantacinque inedite) in cui l’autore romano si confronta con il successo, con le sue paure e le responsabilità, ma anche con le questioni che, in un modo o nell’altro, l’hanno visto protagonista di discussioni online.

Gustosa la storia del Premio Brega “come Mario Brega pilastro della cultura italiana del 900” scrive l’autore (ricordiamo che Zerocalcare è stato nella dozzina del Premio Strega 2015 con la graphic novel Dimentica il mio nome) e di tutto il mondo che vi ruota intorno, bello all’inizio ma poi quando lo si conosce dal di dentro sorgono molti dubbi. E comunque, chiosa Zerocalcare, “ci possono scrivere qualsiasi cosa sui libri, ma poi è la strada che ti insegna a vivere”.

Tra le tante storie raccontate da Zerocalcare ne L’elenco telefonico degli accolli imperdibile quella dal titolo Quando muore uno famoso che mette alla berlina quel che succede sui social network nel momento in cui muore qualche vip. In ogni caso L’elenco telefonico degli accolli non è solo un testo per sorridere e rilassarsi: si trovano interessanti spunti di riflessione su diversi aspetti della vita (tanto quella reale quanto quella virtuale) che, grazie alla leggerezza del disegno, colgono dritti nel segno (tipo Il demone della reperibilità).




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.








Potrebbe interessarti anche…

0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)