Notifiche Facebook Messenger


 
 
Un articolo a caso


Il tempo bambino di Simona Baldelli e la strana passione per gli orologi

 
Simona Baldelli, Il tempo bambino
Simona Baldelli, Il tempo bambino
Simona Baldelli, Il tempo bambino

 
Scheda del libro
 

Autore: Simona Baldelli
 
Titolo: Il tempo bambino
 
Casa editrice: Giunti
 
Anno: 2014
 
ISBN: 9788809789746
 
Pagine: 240
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
3/5


Voto degli utenti
2 Voti totali

 

Aspetti positivi


L'autrice conduce il lettore nel mondo degli orologi e dei loro meccanismi affascinandolo e incantandolo.

Aspetti negativi


La seconda parte è meno coinvolgente della prima. Avrei voluto più capitoli sui momenti che il personaggio trascorre con gli ingranaggi degli orologi.


In sintesi

“Il tempo bambino” di Simona Baldelli, già selezionata al Calvino nel 2012 e premiata con il Premio John Fante Opera Prima, è ben costruito, teso, curioso. Non avrei mai pensato di appassionarmi a un orologiaio, agli ingranaggi di una pendola e alle fissazioni di un uomo potenzialmente pericoloso.

0
pubblicatomartedì, 7 ottobre 2014 da

 
La nostra recensione
 
 

Simona Baldelli, Il tempo bambino

L’inquietante protagonista de Il tempo bambino, romanzo di Simona Baldelli si muove in un tempo e in uno spazio costruiti su misura per lui. Costruiti da una famiglia allo sfascio, da una madre onnipresente umiliante e castrante che ancora gli appare e lo mortifica, di notte, come di giorno.

Mr Giovedì ripara orologi con precisione e amore, ma, come gli ingranaggi che ripara, anche lui è un meccanismo inceppato. Vittima del suo passato, delle sue idiosincrasie (è sicuro che il suo corpo si stia ritirando) e del suo legame con la televisione, che supplisce con programmi e consigli alla mancanza di una famiglia.

Gli fischiarono le orecchie e vide un improvviso bagliore. Poi la stanza divenne buia. Ebbe un mancamento e scivolò giù dalla sedia. Sbatté la nuca sul pavimento e sentì il cuore che inciampava in mezzo al petto. Avvertì l’oppressione che seguiva alle sistole e gli sembrò che il muscolo non ripartisse più.

L’infanzia con cui Mr Giovedì ha un rapporto sereno è quella altrui. Quella delle bambine che incontra al parco o per strada.

“Dove si nasconde il tempo?” gli chiese. Era una domanda seria. Lo scorrere delle ore, per lui, era sempre stato un mistero. Da bambino se l’era chiesto spesso e, non trovando risposta, si era immaginato un pozzo nero dove cadevano i giorni e le cose accadute, perdendoli per sempre.

Tutto sembra procede come al solito fino a che non incontra Regina, prigioniera non della lentezza e del passato, come lui, ma del futuro che vuole raggiungere velocemente. Quanti anni ha Regina? È più reale o meno dell’onnipresente madre?

Il tempo bambino di Simona Baldelli, già selezionata al Calvino nel 2012 e premiata con il Premio John Fante Opera Prima, è ben costruito, teso, curioso. Non avrei mai pensato di appassionarmi ad un orologiaio, agli ingranaggi di una pendola e alle fissazioni di un uomo potenzialmente pericoloso.

Lo leggerete tutto d’un fiato ma, forse come me, resterete un po’ a bocca asciutta. C’erano vari possibili sviluppi per la storia di Mr Giovedì, personalmente avrei voluto leggere ancora e di più dei suoi momenti in solitaria con gli orologi.

Qui si entrano in gioco, però, i miei personalissimi gusti letterari. In generale, posso dire che è un bel libro, ricco di suggestioni e con una storia difficilmente dimenticabile.




Mariantonietta Barbara

 
Editore digitale con il marchio Lazy BOOK e web writer, ha vissuto in Puglia, a Roma e in Veneto, dove risiede. Ha scritto per diverse testate di nanopublishing. Si è occupata di blogging e web strategy per piccole aziende. Leggere, scrivere e perdersi nelle serie tv sono le sue grandi passioni.








Potrebbe interessarti anche…

0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)